energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Buitoni licenzierà 32 lavoratori a Sansepolcro Società

C’è chi licenzia e chi, per non essere licenziato decide di ridursi lo stipendio. Sono storie singolari che, in tempi di crisi, arrivano dall’Aretino. Nella giornata di ieri, martedì 25 settembre, l’amministratore delegato della Newlat, la società che nel 2008 ha acquisito il ramo d’azienda Buitoni della Nestlé, ha annunciato che nello stabilimento Buitoni di Sansepolcro (Arezzo) verranno licenziati 32 dipendenti. Nella fabbrica dell’Aretino vengono prodotti pasta e prodotti dolciari, ma l’azienda avrebbe necessità di avviare la procedura di licenziamento collettivo a causa dell’impatto della crisi economica in atto. Alla Municchi, storica fabbrica di cucine che ha sede ad Arezzo, 25 operai, d’intesa con i sindacati e la proprietà, hanno invece deciso di rinunciare a 4 ore di stipendio ed alla tredicesima pur di evitare la chiusura della fabbrica per la quale lavorano. La loro riduzione di stipendio consentirà il reintegro di altri 25 addetti e scongiurerà il fallimento dell’azienda.

Foto: http://www.zainispa.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »