energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bundu difenderà il titolo a Firenze Sport

E’ deciso. Il campionato europeo dei welter tra i detentore Leonardo Bundu e lo sfidante designato dall’EBU il polacco Rafal Jackievicz avrà luogo a Firenze. Mario Loreni, procuratore del campione fiorentino, ha “chiuso” la trattativa evitando così l’asta, che era prevista per il 3 gennaio, per l’aggiudicazione dell’attesissimo incontro.
   L’evento avrà luogo al Palazzetto dello Sport del Campo di Marte alla fine di marzo. E data l’importanza dell’incontro facile prevedere la presenza di 5-6mila spettatori. Alessandro Boncinelli, maestro di Bundu, ha convocato il campione a Firenze (ora vive a Vetralla con la moglie ed i due figli) subito dopo le feste natalizie per varare insieme un programma rigoroso ed intenso di preparazione. Perché questa volta Bundu rischia davvero contro un avversario di sicura levatura internazionale.
   Il fiorentino, da quando è diventato campione europeo, ha difeso volontariamente tre volte il titolo. E sono state tre vittorie prima del limite. L’ultima contro il 34enne francese Ismael El Massoudi. Una vittoria fulminante perché Bundu centrando l’avversario con un  preciso gancio al mento lo metteva k.o. già alla prima ripresa.
   Tutto questo è bellissimo, conferma le grandi qualità di campione di Bundu – 28 incontri, zero sconfitte – ma ormai rappresenta il passato. Il presente ed il futuro uscirà fuori dal match contro lo sfidante ufficiale, il polacco Rafal Jackievicz. Un pugile che a suo tempo, tra gli altri, mise k.o. Ibes (a Milano Bundu con Ibes non andò oltre il no contest). Jackievicz presenta un lussuoso ruolino di marcia : 42 vittorie, 10 sconfitte. Alle indiscusse qualità tecniche e di potenza, unisce una preziosa esperienza avendo incontrato i più forti welter del mondo.
   Se Bundu dovesse superare questo duro ostacolo conservando la corona continentale appare possibile per lui una “chiamata” dagli Stati Uniti (ma il campione fiorentino accetterebbe l’invito anche da altre nazioni pur di arrivare a combattere per un titolo mondiale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »