energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Caccia alla punta, Muriel nel mirino Sport

Continua la caccia al bomber di razza, di cui la Fiorentina è sguarnita, per affiancarlo al Stevan Jovetic e dare un po' più di respiro ad un Luca Toni ormai trentacinquenne. Sono tanti i nomi che circolano in questo periodo e che sono accostati alla Fiorentina. Il bomber dello Young Boys,  Bobadilla non può arrivare a gennaio a Firenze perchè extracomunitario e i due posti concessi dal regolamento della Lega in squadra, per quest'anno, sono occupati, quindi se Daniele Pradè crede nelle potenzialità del giovane attaccante dovrà aspettare Giugno prima di poterselo accaparrare battendo l'accanita concorrenza di Milan, nelle stesse condizioni dei viola, e Napoli.

Nome sempre più concreto è quello dell' olandese dello Sporting Lisbona Ricky Van Wolfswinkel. Dopo l'affare Mati Fernandez in estate, i rapporti fra le due società sono buoni. Ma c'è di più: il club portoghese naviga in cattive acque finanziarie, per questo se la Fiorentina si presentasse con un'offerta ritenuta idonea, ma comunque più bassa rispetto al reale valore di mercato, ecco che lo Sporting potrebbe far partire il giocatore già nel prossimo mercato di gennaio per una cifra intorno agli 8-10 milioni di euro. Le intenzione della coppia Daniele Pradè ed Eduardo Macià sono chiare, comprare e spendere solo per fare il salto di qualità alla squadra viola, quindi se l'olandese non dovesse convincere i dirigenti viola si butteranno su giocatori di maggiori qualità.

Qualità indiscusse quelle del giivane talento dell'Udinese Muriel, che l'hanno scorso giocava a Lecce assieme a Cuadrado, con l'occasione della partita di coppa Italia di mercoledì scorso le due dirigenze si sono incontrate per parlare del futuro di Cuadrado, ma anche di Muriel, che piace molto a Vincenzo Montella, anche se Pozzo dichiara il suo gioiello incedibile. Altro giocatore che piace all'allenatore napoletano è Quagliarella, croce e delizia della Juventus, che spesso non gradisce le panchine che Conte gli impone. Sembra però impossibile che la Fiorentina possa arrivare all'attaccante bianconero, soprattutto per l'ingaggio del giocatore, come impossibile sembra la trattativa per Di Natale, altro pallino dell'areoplanino. In uscita quasi certe sono le cessioni a titolo definitivo di Vargas e Felipe, ripesttivamente a Genoa e Siena.

Ma molto probabilmente anche Della Rocca, quasi mai utilizzato da Montella in questi tre mesi, ha le valige pronte in direzione Bologna, club felsineo che aveva sondato anche il terreno per Neto, ma in seguito alle note vicende su Viviano e sulle ottime prestazioni fatte dal portierino brasiliani, non sembra possibile una cessione. Altro probabile addio è quello di Mounir El Hamdaoui che è sempre più corteggiato dal Torino di Ventura e che si dovrà assentare per un mese in vista della coppa d'Africa. Il lavoro continua ed ormai a Firenze non si aspetta altro che l'apertura ufficiale del mercato di riparazione per vedere quale regalo di Natale la Fiorentina ha in serbo per i suoi tifosi.


 Niccolò Dainelli

Foto: skysport.sky.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »