energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calciatore del Pontedera in coma farmacologico dopo scontro di gioco Calcio, Notizie dalla toscana

I medici dell’ospedale Cisanello di Pisa continuano a tenerlo in coma farmacologico, ma, dicono, il giovane reagisce bene alle cure. Ieri, domenica 13 novembre, allo stadio Pontedera (Pisa) si giocava l’incontro, valido per il campionato di serie D, fra la formazione locale ed il Sansovino. Al 33’ del primo tempo Manuel Caponi, venticinquenne calciatore del Pontedera, aveva tentato di incocciare di testa un pallone, ma un difensore ospite lo aveva colpito, in modo del tutto involontario, con un calcio in faccia nel tentativo di rinviare la sfera. Il personale medico che si trovava a bordo campo era intervenuto immediatamente a soccorrere Caponi, data la violenza dell’impatto ed il brutto taglio fra bocca e naso riportato dal calciatore del Pontedera. Il venticinquenne calciatore era poi stato trasportato in ambulanza all’ospedale pisano, dove è stato ricoverato in neurochirurgia a seguito di una Tac che ha evidenziato la formazione di un ematoma alla testa. Ieri i medici non avevano escluso la possibilità di dover ricorrere ad un intervento chirurgico per rimuovere dalla testa l’ematoma, ma nella mattina di oggi, 14 novembre, avrebbero dichiarato che l’operazione dovrebbe essere esclusa in quanto Caponi sta rispondendo in maniera positiva ai trattamenti farmacologici. Per il momento, comunque, il calciatore del Pontedera viene mantenuto in coma farmacologico.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »