energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: allunga il Siena, Poggibonsi, stop col fanalino Sport

Firenze – Se ne va il Siena e porta a due le distanze dalla tradizionale rivale Poggibonsi. Nella Quinta Giornata di Ritorno del Girone E di Quarta Serie. E, tenuto debito conto che mercoledi 18, i bianconeri di Massimo Morgia sono chiamati al recupero del Derby del Gino Manni alle 20,30 con la Colligiana, si può ben dire che il turno è tutto per il team del Presidente Antonio Ponte. Che può godersi il successo (2-1) sul Gualdo all’Artemio Franchi e portarsi solo in vetta a 44.

Dopo tante, troppe fermate, per un motivo o l’altro. Ma la classe non è acqua e Crocetti, autore del vantaggio locale del primo tempo e soci, sanno gestire tutto. Anche le difficoltà di un torneo, sempre più a pezzettini. Sciupa un’occasione d’oro, invece, il Poggibonsi, fermato sullo 0-0 al Comunale di Bastia Umbra, coll’ultima della classe, ora a 9 e Leoni, secondi a 42, in attesa dello scontro diretto in Valdelsa di domenica prossima. 39 per il Sansepolcro che frena, al Buitoni (1-1) col Gavorrano, adesso a a 25 insieme alla SanGiovanniValdarno, che fa un passettino avanti. Ma, a ben guardare, gli azzurri di Roberto Malotti, ancora confinato ai margini del campo con Luciano Ravenni in panca, hanno sprecato lo sprecabile a Spoleto. Puniti dagli umbri (1-1) dopo aver gettato alle ortiche almeno cinque occasioni da rete nella parte iniziale. Secondo tempo più equilibrato con Romanelli, all’8′ a segno con un ottimo diagonale dopo aver preso un palo, 3′ prima.

Ma non basterà per i tre punti che i valdarnesi avrebbero meritato, scontando il ritorno spoletino con Candelori alla mezzora, portandosi a 28 in graduatoria. E con un legno che poteva portar anche ad una punizione peggiore per Biso, finalmente in campo e compagni. Massese che passa al Centritalia di Rieti coi padroni di casa in 10. Tutto nella ripresa coi sigilli di Del Nero, giunto all’ottava marcatura e Falchini, al 25′ e 29′ per gli apuani, a 38, in quarta posizione. Seguono a 37, la stessa compagine reatina e l’alterno Ponsacco. Si lecca le ferite la Flaminia, a 33, sonoramente sconfitta a Trestina. Dai bianconeri in salute, a 13. Tante segnature a Piancastagnaio per il 2-2  meritato, come accennato, dei ponsacchini, a 37, in piena Zona Play-Off con la Pianese a 29. Torna con l’intera posta la Colligiana a 26, (1-2) col San Donato, a 21 mentre si deve accontentare di un punto il Foligno (1-1), a 35 sul terreno del Villabiagio, a 17, negli anticipi

Print Friendly, PDF & Email

Translate »