energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: calendario rivoluzionato per i prossimi due turni Sport

Firenze – La regolare programmazione, almeno, per quanto riguarda i prossimi due turni del Girone E di Quarta Serie, palesemente, rivoluzionata. Con un calendario, praticamente, a rotoli. Sia per gli orari che i giorni di campionato, inizialmente previsti dalla Lega. Per vari motivi, in particolare in vista della giornata prepasquale, fissata al Giovedi Santo. Ma andiamo per ordine. L’Undicesima di Ritorno, la prossima, intanto, registra addirittura tre anticipi. Giocandosi al sabato 28 marzo 2015, alle 14,30, Trestina-Bastia ed alle 15, Villabiagio-Pianese e Rieti-Foligno. Entrando subito nel merito, con le restanti partite la domenica 29 alle 15. Per gli incontri anticipati, Il Trestina a 18, affronta l’ultima della classe Bastia, a 10. In un doppio Derby. Per il territorio e la disperazione, cercando perlomeno i tiberini di evitar, al limite della retrocessione diretta anche per la forbice, l’Eccellenza. In un’ultima spiaggia, sicuramente altrimenti etichettabile. Poco sopra a 21, il Villabiagio colla Pianese a 36, sempre in zona perigliosa, specialmente per i perugini.

Infine, a Rieti, quarto a 47 ancora pur con poche chances, in lizza per il primato, visti gli altalenanti ultimi risultati delle prime, il Foligno a 41. Che, da parte sua, si gioca le ultime probabilità di Play-Off pur in difficoltà gestionali per le note vicende societarie. Venendo alle competizioni domenicali, Siena Regina a Colle Valdelsa col San Donato. Classico Testacoda coi bianconeri di Massimo Morgia a 53 ed i chiantigiani a 25, annaspando nel retrobottega. Cugina Poggibonsi a 51, agli Oliveti di Massa cogli apuanti a 46, combattendo per restare fra le magnifiche cinque. Impegni in trasferta non troppo in discesa per le contendenti senesi. Dietro, a 48, il terzo Sansepolcro col Gualdo a 41.

Quindi, Ponsacco, con lo stesso, magro per i traguardi fissati in partenza, bottino del club nordoccidentale dello scacchiere nostrano, a Spoleto, a quota 30. Con un turno, quello di inizio del mese, in ritardo, da recuperare colla Colligiana, in attesa delle decisioni del Giudice Sportivo per il caso della maglia 22. E valdelsani, a 31, al Virgilio Fedini di San Giovanni Valdarno colla pimpante Sangio, a 35 e che vuol mantenere la striscia positiva inaugurata domenica scorsa. Con biancorossi senza la mezzala ’95 Thiongo, squalificato ed azzurri che recuperano, dopo 5 mesi, il ’94 Bomber Petriccione, che recupera da un lungo infortunio ma senza ancora N’Dri e Buccianti. A chiudere questa imminente tornata, Gavorrano a 33 colla Flaminia a 43. Dieci punti che dividono obiettivi diversi. Di Spareggi i laziali, di Permanenza, i maremmani. Venendo alle novità del periodo pasquale, giovedi 2 aprile prossimo, già quattro compagini si sono accordate, con l’avallo della Federazione, per il posticipo orario. Alle 18, al Carlo Blasone, Foligno-SanGiovanniValdarno ed alle 20,30, all’Artemio Franchi, Siena-Trestina. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Come al solito. Non ci si annoia mai, per una ragione o l’altra. Il bello del calcio è anche questo. Chiamamola, se vogliamo, imprevedibilità.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »