energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: Foligno via Giunti, panca a Battistini. In 15 giorni Sport

Firenze – Clamoroso a Foligno. La società umbra del Girone E di Quarta Serie ha demolito praticamente, in appena 15 giorni dall’inizio del torneo, tutto lo staff tecnico. Via l’allenatore Federico Giunti, ingaggiato in inizio di stagione dopo l’ottimo campionato a Gualdo e squadra a Pierfrancesco Battistini. In attesa di ufficializzazione. Insieme al driver, esonerato anche il suo vice Daniele Gregori ed addirittura il professor Paolo Serafini, preparatore atletico. Come dire che la decapitazione del team tecnico dei falchetti è completa. Resterà solo il Direttore Sportivo Loris Gervasi con l’avvento di Alvaro Arcipreti, già a Sansepolcro, con incarico da definire. Ricostituendo insomma il Perugia in D della tornata 2010-2011 che vinse tutto alla grande, riportando il Grifone in Seconda Divisione. E tutto per la battuta d’arresto di Colle Valdelsa coi padroni di casa toscani vittoriosi col minimo scarto (2-1). Specialmente all’indomani della netta affermazione di mercoledi scorso col Ponsacco col rotondo 3-0 all’Enzo Blasone.

Con la squadra con appena 3 punti in classifica, al quindicesimo posto. Tenuto conto della gara dell’esordio del famoso 1-1 col Montemurlo non omologata e quindi con le due compagini con una partita in meno. Almeno fino alle decisioni del Giudice Sportivo. Ha pagato certamente anche il passo falso di Città di Castello sempre per 2-1 per i locali. Pertanto solo due sconfitte risicate ed un tondo successo, che evidentemente non è bastato. Un pò poco parrebbe per una decisione così radicale. Sta di fatto che ora a Foligno si attende l’avvio della nuova formazione col radicato 4-2-3-1 dell’ex tecnico romano di 44 anni, nel tempo, di Sansepolcro, Reggiana, Taranto. Nel prossimo match di domenica 27 alle 15 col Montecatini. Fra l’altro reduce dal vistoso passo falso casalingo (0-4 col Poggibonsi). Il Presidente Roberto Damaschi ed il Direttore Generale Raffaele Pandalone si attendono però subito risultati tangibili.

Non avendo certo abbandonato, in cuor loro, propositi bellicosi. Quelli della vigilia. Con obiettivo unico il rientro istantaneo in Lega Pro. Appunto sulla via di Damasco. O del Perugia di cinque anni orsono. Col solito Damaschi. Nella vecchia e nuova gestione dopo il fallimento del 2014-2015.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »