energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Calcio D: Gavorrano frena, Gubbio a -3 con una gara in meno Sport

Firenze – Tira il freno a mano la capolista Gavorrano, a 55 col 2-2 del Gino Manni di Colle Valdelsa. Avanti i locali con Bandini dopo un quarto d’ora, quindi ribaltano i maremmani con due rigori di Lombardi, al 45′ e dopo 9′ della ripresa, fino al definitivo pari con Mugnai ancora con un penalty. In un match ricco di tiri dagli 11 metri. Insegue, ora a 3 punti, il Gubbio, a 52 ma con la gara del 13 marzo con Gualdo da recuperare. Dopo il 4-2 sulla Massese. Con Croce al 6′ e doppio vantaggio umbro con Marini al 42′.

Nella seconda frazione, Kalombo per i rossoblu al 35′ per il tris. A seguire, al 40′ Remorini per gli apuani, quindi, Croce per la doppietta perugina al 44′. Per finire col rigore di Vita per gli ospiti al 45′. Ma con toscani in 10 per mezzora per l’espulsione di Falchini al quarto d’ora dopo l’intervallo. Terzo Montecatini che va a vincere all’Ado Nelli di Montemurlo (0-2). Con duplice Ferrari, al 27′ di gioco ed al 36′ della ripresa. Ora con pistoiesi a quota 50. Che devono però guardarsi le spalle dal Ghiviborgo, ancora a 47 e che deve giocare il 13 con la Sangiovannese.

Ma, per l’occasione, scarico e sommerso di reti, dopo 9 affermazioni in trasferta consecutive, a Poggibonsi per il 4-0 dei Leoni con Coresi al 44′ del primo tempo. E repliche, nel secondo, dopo 5′ di Camilli. Quindi, Fenati al 7′, per chidere con Valenti al 37′. Conclude la griglia Play-Off , proprio l’undici valdelsano di Massimo Fusci, a 46. Appena estromessi dagli Spareggi, al momento, Montemurlo a 42. Seguito da Foligno a 40 dopo il successo (2-0) col Sansepolcro all’Enzo Blasone. Per merito di Napolano al 28′ di gara, poi Di Paola al 32′. Ottava la Sangiovannese che, nell’acquitrinio del Virgilio Fedini si fa rimontare dallo Scandicci, nella ripresa. Al 32′ dall’ex Cacciapuoti su rinvio del portiere con tiro da fuori area. Rendendo vano il vantaggio della prima parte per gli azzurri di Gennaro Ruotolo con Nocentini di testa su angolo da destra di Buono al 29′.

Dopo che la partita è stata temporaneamente sospesa per 9′ dal 37′ di gioco. Appena rientrati in campo con sopralluogo per il terreno, con esito positivo dopo appena 9′ il portiere fiorentino Addario ha un lieve malore che lo costringe a lasciare campo, in barella e posto a Montenegro. Valdarnesi, in attesa di recuperare il match a Forte dei Marmi di domenica prossima col Ghiviborgo, a 39 con intatte possibilità di centrare l’ambizioso obiettivo, non in partenza, degli Spareggi Regionali. Che, in caso di vittoria, darebbero diritto al Marzocco di giocare la Tim Cup la prossima stagione. Il Città di Castello blocca (2-2) la Pianese. Tiberini a segno con Locchi al quarto d’ora di gioco, ripresi da Rinaldini al 19′, con sorpasso amiatino con Ancione al 35.

Fino alla marcatura locale di Missaglia, in pieno recupero di prima parte, al 47′. Viareggio torna a sorridere al Dei Pini (1-0) col Gualdo con stoicità delle zebre, costrette all’inferiorità numerica per ben un’0ra e venti. Per l’allontanamento precoce di Diana al 10′ di prima parte. Decide Visibelli al 28′ della seconda. Ponsacco, infine, battuto, a sorpresa fra le mura amiche dal fanalino Spoleto (1-2). Pisani ok con Ferretti al 13′ di gara ma poi rinvengono i ternani. Pareggiando, prima con Fanelli al 33′ e mettendo, nel secondo tempo, con Baracchini al 22′, la freccia. Nel Girone E di Quarta Serie dopo la decima di ritorno. Mentre nel D, perde di nuovo la Fortis in casa col Rovigo (1-3) mentre torna ai 3 punti il Grosseto nel G (4-2) con l’Arzachena.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »