energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: l’ex Sangio Amabile a Savona, Bagnoli a Ponsacco Sport

Firenze – Due importanti movimenti di mercato in D, fra quello degli svincolati e l’altro dei professionisti scuote le acque proprio alla vigilia della ripresa del campionato. Le notizie, guarda caso, riguardano proprio due formazioni, una ligure e la seconda toscana del Girone E che il calendario mariuolo ha voluto mettere di fronte nella prima di ritorno.

Il Savona, che, per la cronaca, ha prevalso in casa (2-1) sui rossoblu pisani del Ponsacco, ha tesserato Salvatore Amabile, ’98, centrocampista offensivo, ex Sangiovannese, nella prima parte di stagione, a suo tempo nel vivaio della Salernitana, in uscita dai valdarnesi e che era in panca. Nella formazione sconfitta di misura di casa nostra, non era invece nella rosa dell’incontro, il coetaneo esterno basso mancino Nicholas Bagnoli, prestato dal Tuttocuoio in C. Sul fronte agonistico del raggruppamento D, torna al comando la Correggese, che scala l’Amiata (2-3) facendo scivolare a valle la Pianese, pur andata in avanti con Mammetti. Coi reggiani che guidano, di nuovo, il torneo, molto equilibrato, a quota 34.

Uno scalino sotto, il detronizzato Rovigo che non va oltre l’1-1 col Lentigione, ora quarto a 31, superato dall’Imolese alla quale, per andar a 32, è sufficiente una rete di Longobardi al 14′ della ripresa per sottomettere la Sangiovannese, al Virgilio Fedini, giunta, suo malgrado, alla seconda sconfitta di fila fra le mura amiche. Per la Zona Play-Off, quinta, Ravenna a 28, recuperando (1-1) a Rignano sull’Arno i locali biancoverdi della Rignanese, passati al 2′ del secondo tempo con Budan. Quindi, Mezzolara a 27, rimandando battuto lo Scandicci (2-1) con una marcatura dell’ex Saccà nella prima frazione, subendo il pari di Gianotti, nell’altra al 25′ ed un solo minuto dopo chiudendo il conto con Sala. A 26, coi fiorentini, Castelvetro, sconfitto a domicilio da una Colligiana in ripresa (1-2).

Dopo la duplice zampata valdelsana della prima parte con Islamaj al 40′ e Tafi dopo 5′, accorcia l’undici bolognese con Giuseppe Cozzolino al 9′ del secondo tempo. Fiorenzuola a 25 coi bianconeri del monte del Senese, stendendo il Poggibonsi ancora incerto (2-0). Bene Sandonato che doma con Regoli alla mezzora di gioco Castelfranco, portandosi a 23. A 22, Ribelle, umiliata nel Ravennate ed in fase calante dall’Adriese (1-3), che comincia a svegliarsi dopo tanto torpore. Fanalino il modenese Castelfranco a 14, uno scalino sopra, stesso club di Adria, Poggibonsi a 16 e Sangio ancora a 18, in posizioni molto precarie. In un torneo all’insegna dell’incertezza e dei colpi di scena.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »