energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: Poggibonsi verso il fallimento; Sangio, ipotesi ex B Ilari Sport

Firenze – Due formazioni del girone D di Quarta serie di casa nostra, pur per motivi diversi, nell’occhio del ciclone degli sportivi di fede giallorossa ed azzurra, fra l’altro, col Foligno gemellati per gruppi organizzati con una ventina di fulignati al Virgilio Fedini in Valdarno domenica scorsa dopo un pranzo offerto dai locali col Rovigo.

L’Undici della Valdelsa, sportivamente, ultimi in classifica a 16 col Castelfranco e soprattutto, in grave crisi societaria, destinata, proprio da ultime dichiarazioni del presidente dei Leoni, Mesce, che non esclude di portare i libri contabili in Tribunali. Col fallimento dietro l’angolo, spettro sempre più concreto dopo che i continui richiami ad imprenditori della Valdelsa da parte della dirigenza sono stati inascoltati.

Unica possibilità quella di un aiuto di Pianigiani, ex numero uno, però non gradito dalla tifoseria. La Sangiovannese, che la sua brava crisetta, ha, ormai messo dietro le spalle cerca di correre ai ripari dopo la quarta sconfitta consecutiva casalinga, pur maturata nel finale proprio dopo aver riacceso, col momentaneo 1-1, la speranza prima del definitivo ko dell’undici del Polesine.

Ora attenzione ad un probabile rinforzo, che, da indiscrezioni, parrebbe giungere dal team veneto, uscito col sorriso, un giorno fa, da San Giovanni Valdarno. Marco Ilari, che ha iniziato in D nel Flaminia, vicina alla natia capitale, 28 anni or sono, corrisponde al profilo dell’attacco inseguito dal Direttore Sportivo del Marzocco, Cristiano Caleri che ha avuto un lungo colloquio col giocatore dopo la gara con la compagine di Carmine Parlato.

I due si conoscevano dai tempi di Pisa dove Caleri aveva ruoli di tecnico di una giovanile nerazzurra e l’altro, titolare della prima squadra di Prima Divisione. Prima ancora, Poggibonsi in Seconda Divisione, Martina, Teramo, Padova, portata con le marcature del possibile neo valdarnese, pochi anni fa dalla D alla Lega Pro. Adesso dopo un inizio stagionale a Rovigo con sole 2 reti in 17 partite, pare giunto il momento di staccare con rescissione consensuale, volendo il bravo giocatore avvicinarsi a casa a Ponsacco nel Pisano. Con accordo di massima dopo, ovviamente, il divorzio con la società di appartenenza.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »