energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: Sangio, colpo gobbo (2-3) nell’anticipo, espugnato il Castello Sport

Firenze – La Sangiovannese, con un colpo di mano da vera maestra, riesce a virare al giro di boa alla bella quota di 24 punti. Maturati proprio, mettendo in debito conto, l’anticipo di sabato 19. Facendo fuori il Città di Castello. In extremis, a 6′ dal termine. Dopo il duplice vantaggio degli azzurri di casa nostra. Nell’ultima di andata del Girone E di Quarta Serie, nella prima parte. Con Filippo Vezzi dopo appena 4′ e con Bomber Marco De Angelis su rigore. Per il netto e meritato 0-2 azzurro al Corrado Bernicchi, difficile campo tifernate. Con biancorossi di Enzo Cerbella, reduci dal clamoroso 0-3 di Gubbio, nel turno precedente.

Così è la vita, bellezza. Chi vince fuori, può perder in casa. E non è la prima volta. Forse neanche l’ultima. La squadra di Gennaro Ruotolo ha convinto e portato a casa un ottimo bottino di 3 punti. Che la fanno superare, tutto d’un colpo, due posizioni in graduatoria ed altrettante squadre. Pur temporaneamente in attesa del completamento del calendario domenicale. Secondo tempo con autorete di Vezzi. Al 20′. Sempre lui. Nel bene e nel male. Ma Capitan Mugelli e soci sono in salute. E, subito dopo il raggiungimento locale al 25′ con Dieme, non ci sta a perder.

A suo vedere, due punticini. Il successo era voluto e chiesto a gran voce dai numerosi tifosi al seguito. Per sostenere l’undici di Gennaro Ruotolo e del presidente Lorenzo Grazi. Ora pattuglia del club di piazza Palermo a San Giovanni, a 24. Nona in classifica. Dando un calcio, anzi due a Ponsacco e stessi tiberini perugini. Almeno per ora. Quindi, dulcis in fundo e la doppietta del neo arrivato ex Scandicci, che ritrova il Marzocco dopo 6 anni, Marco De Angelis. Che finisce gli umbri al 39′. Per il 2-3 finale. E con un bel salto nella classifica cannonieri, andando a 6 marcature in 9 gare. Sette nel Fiorentino ed, addirittura, 3 in due sole partite nell’Aretino. Con premesse rosee di non fermarsi qui. Gli otto arieti avversari che, momentaneamente, lo precedono, sono avvertiti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »