energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: Sangio, Marzocchi e la nuova Società. Ma Mugelli non si fida Sport

Firenze – La SanGiovanniValdarno prende il centrocampista centrale Leonardo Marzocchi, ’94, ex Vivaio viola e Pistoiese nel 2012-2013 in Quarta Serie dove milita il club valdarnese. In procinto di passar di mano ad una cordata fiorentina. E che aveva provato, due mesi fa al Virgilio Fedini dove ha esordito domenica scorsa, partendo dalla panca. Come annunciato, da tempo, dal Presidente Lorenzo Grazi, che, a breve, convocherà apposita Conferenza Stampa per la presentazione dei tre nuovi proprietari fra i quali, da indiscrezioni, un imprenditore operante ad Incisa Valdarno della Futura Ac Sangiovannese 1927. Ma non tutti ci stanno, a cominciare dai giocatori.

Fra e per i quali parla, evidentemente incaricato, informalmente, il Capitano Samuele Mugelli. Che, a suo dire, non solo lui ma anche altri azzurri che ne hanno la possibilità, si svincoleranno a fine stagione. Tutelandosi ed evidentemente non fidandosi delle novità societarie, avendo naturalmente, a suo tempo, sottoscritto un contratto con l’attuale famiglia patron e non conoscendo il nuovo. Facendo comunque intendere che, se come garantito a più riprese da Grazi, ci sarà continuità, potendo eventualmente interessare alle New Entries ancora la sua opera, ne farà uno nuovo per il 2015-2016. Facoltà per tutta l’attuale rosa con età almeno dei 24 anni prescritti dalle carte federali per lo svincolo ex articolo 108.

Insomma, la Sangio rischia di trovarsi soltanto coi babies e con i calciatori diciamo, fra virgolette, di mezza età, parlando con linguaggio della Lnd. Pur prevedendo che chi subentrerà avrà il proprio responsabile tecnico, sempre da notizie ufficiose, da tempo nel campo calcistico anche nelle vicinanze di San Giovanni, con un taccuino pieno zeppo di nomi. Mistero ed incognite sul futuro azzurro. Ma è normale che sia così per tutte le vie nuove. Chi lascia, si sa dai proverbi, sempre saggi dei nonni, quella vecchia per l’altra che fa rima, sa quel che adesso ha ma non quel che trova. Magari, un tempo potrebbe rivelarsi migliore. Ma ora la prudenza non può esser semplice opzione.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »