energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio D: Siena, Trabocchetto dell’Ex Sport

Siena – Rischia grosso la capolista Siena con la chicca Daniele Portanova, che deciderà entro il mese se restar o meno con la società di casa. Solo in mancanza di qualche allettante offerta dalla A. Rascaroli e soci a quota 38 con in panca avversa l’ex ala destra bianconera degli anni Ottanta, Roberto Malotti. Il neo trainer della SanGiovanniValdarno, che aveva militato anche con la casacca di Rimini e compagine del Palio oltre che nella Sangiovannese, prepara in silenzio la trappola alla prima della classe. Per la Seconda di Ritorno del Girone E di Quarta Serie. Abbottonatissimo sul motivato Mister del Marzocco sullo schieramento con lo scarno bottino di 18 punti. Nel quale sono previste grosse novità. Con l’esordio in D di un ’95 proveniente dall’Eccellenza Toscana e qualche esclusione di rilievo. E non ha certo timore reverenziale verso la squadra di Massimo Morgia, priva degli infortunati Russo e Riva. “Giocheranno, penso in undici – risponde pronto di fronte a questa precisazione, il coatc di casa, forte delle proprie convinzioni. Nel Gran Derby del Virgilio Fedini di domani, domenica 18 gennaio 2015 alle 14,30, con previsti almeno mille tifosi al seguito e non meno di cinquecento valdarnesi. Attento anche il Ponsacco a 35 a Colle Valdelsa nell’altro incontro coi rintocchi del campanile con la Colligiana a 19. Fuori le protagoniste, cercherà di approfittarne il Poggibonsi, a 35 che vuol rifarsi della battuta d’arresto in Umbria, che ha portato a perder l’imbattibilità l’undici di Massimo Fusci. In Valdelsa, allo Stefano Lotti arriva il Rieti, quarto incomodo a 34. In palio punti per l’alta classifica. Forse gli ultimi per entrambe per restar sulle tracce dei teams in vetta o poco più giù. A 31 il Sansepolcro che ospita il San Donato a 18 mentre il Gavorrano a 20, se la vede col fanalino Bastia a 6. Fuori di poco della Zona Play-Off, la settima Flaminia a 30 col Gualdo a 31 coi biturgensi. Massese a 26 aspetta Trestina, penzolante a 7. A chiudere, Spoleto a 23 col Villabiagio in agguato, a 15 per metter più mattoni possibili in graduatoria per scfacciare la scomoda terzultima poltrona. Insomma, chi per un verso, chi per l’altro, ce ne sarà per tutti. Meno o più.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »