energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio Lega Pro: giornata delle sorprese, ride solo Lucca Sport

Firenze – Risultati sconvolgenti, imprevisti, episodi incredibili hanno caratterizzato questa 19° giornata del girone B del campionato di Lega Pro di calcio. In una sintesi: la capolista Ascoli inaspettatamente non vince; Pisa e Pontedera clamorosamente battute sui rispettivi campi quando era logico aspettarsi il contrario; rocambolesco successo della Lucchese; il Prato continua a non vincere ed ora sono ormai due mesi; ancora un pareggio e sono 12 su 19 partite per la Carrarese. Un vero e singolare record. Ottimo pari in trasferta per Tuttocuoio e Grosseto. Nulla da fare per la Pistoiese a Savona.

La giornata si è aperta con la vittoria 1 a 0 della Reggiana sulla Spal. Per gli emiliani nona della serie, nonostante abbia giocato l’ultima mezz’ora in dieci. La Spal è dal 28 settembre che non vince in casa.

Senza reti Ascoli-Teramo, una delle più attese partite. La capolista, un po’ deludente, ha totalizzato l’ottavo risultato di parità. Viste le scivolate di Pisa e L’aquila le è bastato per conquistare il titolo di campione d’invero. Per il Teramo si è trattato di un pari significativo in quanto centrato sul temibile campo ascolano. Pure L’Aquila non è riuscita ad andare oltre alla divisione dei punti con l’ospite Ancona.

Si è chiuso in parità, uno a uno, anche l’atteso derby toscano giocato a Prato ospite la Carrarese. La squadra di casa, passata in vantaggio alla mezzora con una rete di Fannucchi, sperava di tornare al successo pieno dopo ben sette giornate. Non è bastata la buona prestazione di Francesco Urso esordiente tra i lanieri.

Un sogno però che la Carrarese cancellava dopo una decina di minuti dall’inizio della ripresa pareggiando con Gorzegno. Un risultato, tutto sommato, accettabile che per i marmiferi significa dodicesimo pareggio su 19 partite giocate. Un record.

Battuta d’arresto della Pistoiese a Savona. Troppe assenze alcune anche fondamentali come quelle dei difensori squalificati Luca Piani e Vito Di Bari. Le assenze e l’inesperienza di una squadra la cui età media era bassissima. Incassati due gol nel primo tempo gli arancioni non sono più riusciti a raddrizzare la barca. Hanno contribuito anche alcune errate decisioni dell’arbitro. Pazienza.

Nella partita Gubbio-Grosseto, incredibile, è successo tutto negli ultimi due minuti. Segnavano i maremmani con Verna – quarta rete personale – pareggiavano gli eugubini nei minuti di recupero. Peccato per il Grosseto che, tutto sommato, avrebbe meritato il successo.

Veramente sorprendente la sconfitta del Pisa all’Arena Garibaldi, contro il Forlì, visto che i romagnoli non avevano mai vinto in trasferta. Una sconfitta che brucia tantissimo in quanto se invece il Pisa avesse vinto, come era nelle più logiche previsioni, sarebbe balzato in testa alla classifica approfittando anche del pari della capolista Ascoli.

Questo scottante stop, tra l’altro per mano di una squadra, il Forlì, non certo di primo piano, ha mandato su tutte le furie i tifosi nerazzurri che hanno fischiato a lungo squadra, allenatore e dirigenti.

E’ stata proprio una giornata nera per i pisani : hanno sbagliato un rigore con Arma (tiro bloccato) quando la partita era sullo zero zero; e negli ultimi minuti sono rimasti in dieci per l’espulsione del difensore Dicuonzo. La partita si è sbloccata a venti minuti dalla fine quando Melandri ha messo nel sacco il pallone. Quarta rete dell’attaccante romagnolo.

Il Pisa si lanciava all’arrembaggio, ma la squadra nervosa ed imprecisa non riusciva ad evitare questo vero e proprio tracollo. Insomma all’ombra della Torre pendente si profilano giorni di protesta e delusione.

Risultato clamoroso, sorprendente anche a Pontedera. Infatti i padroni di casa sono stati sconfitti dal Santarcangelo squadra veramente modesta che naviga nella bassa classifica. A Pontedera i romagnoli, probabilmente increduli, hanno totalizzato il quarto successo.

Come è stato possibile questo inatteso stop del Pontedera. Soprattutto per gli errori commessi in zona gol. Ed anche per un pizzico di sfortuna come, ad esempio, l’infortunio a Cesaretti costretto a lasciare il campo ad una ventina di minuti dalla fine (lo ha sostituito il nuovo acquisto Libertazzi).

 Rocambolesca partita a Lucca ospite il Piacenza. Gli emiliani andavano al riposo in vantaggio di due gol a zero. Per i toscani sembrava quasi impossibile raddrizzare la situazione. Si profilava insomma una secca battuta d’arresto. Ma nella ripresa i rossoneri lucchesi segnavano addirittura tre reti ed acciuffavano il prezioso successo. Autori una doppietta di Lo Sicco – cinque reti personali – e il terzo gol era opera dell’attaccante Francesco Forti arrivato fresco a Lucca insieme al centrocampista Samuele Pizza.

Così la Lucchese, sale in classifica verso posizioni più tranquille, e prosegue nella sua serie positiva (2 vittoria, 4 pari) iniziata da quando ne ha assunto la guida l’allenatore Giuseppe Galderisi.

Tuttocuoio sul campo del San Marino ha pareggiato, dopo aver sfiorato il colpo. La formazione toscana, sebbene senza Corrado Colombo, chiudeva il primo tempo in vantaggio 1 a 0 rete di Gioè e veniva raggiunta a sei minuti dal termine con un gol di Varone debuttante nella squadra della piccola repubblica. Comunque Tuttocuoio torna a casa con un punto gradito in quanto conquistato in trasferta.

————————-

GIRONE A. E’ uscito a testa alta, sebbene battuto, 4 a 3, l’Arezzo (privo della squalificato Aniello Panariello) dal campo del Sudtirol. I toscani hanno tenuto testa ai padroni di casa e non avrebbero rubato niente se avessero chiuso la partita in parità. E domenica prossima, 11 gennaio, altra trasferta con l’Arezzo sul campo del Giana Monza, inizio ore 15.

—————–

CLASSIFICA

(Girone B)

1°) Ascoli p. 35;

2°) Teramo p. 33

3°) Pisa, Reggiana, L’Aquila p. 32;

6°) Gubbio p. 27;

7°) Grosseto, Pontedera, Ancona, Tuttocuoio, Pistoiese

p.26;

12°)Forlì e Savona p. 25;

14°)Spal p. 24;

15°)Carrarese p. 24;

16°)Lucchese p. 22;

17°)Prato e Santarcargelo p. 18;

19°)San Marino p. 12;

20°)Piacenza p. 10.

————————

 

RISULTATI

(19° giornata)

Spal-Reggiana 0-1; San Marino-Tuttocuoio 1-1; Lucchese-Piacenza 3-2; L’Aquila-Ancona 1-1; Ascoli-Teramo 0-0; Pontedera-Santarcangelo 0-1; Prato-Carrarese 1-1; Gubbio-Grosseto 1-1; Pisa-Forlì 0-1; Savona-Pistoiese 2-0.

——————–

PROSSIMO TURNO

(20° Giornata)

SABATO 10 GENNAIO : Teramo-Pisa, ore 14,30; Gubbio-L’Aquila, ore 15; Prato-San Marino, ore 15; Savona-Ancona, ore 16; Pontedera-Spal, ore 17; Santarcangelo-Lucchese, ore 19,30.

DOMENICA 11 GENNAIO : Carrarese-Tuttocuoio, ore 14,30; Piacenza-Grosseto, ore 15; Reggiana-Forlì, ore 15; Ascoli-Pistoiese, ore 16.

——————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »