energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio Quarta Serie: nell’anticipo San Donato a Spoleto Sport

Firenze – Il San Donato a caccia di punti tranquillità, nell’anticipo di sabato 20 dicembre 2014 alle 14,30 a Spoleto. Sul campo di una concorrente diretta per la salvezza, a quota 17, in tredicesima posizione del girone E di Quarta Serie. Per la Sedicesima di Andata. Ultimo impegno prima di completare il giro di boa, dopo le Festività, domenica 4 gennaio prossimo alle 14,30. I chiantigiani di Marco Ghizzano, a 18 punti, un gradino sopra gli umbri, vogliono portarsi subito avanti alle accanite contendenti per evitare i Play-Out. Da parte loro, i biancorossi locali cercano di approfittare e sfruttar al massimo, il fattore campo. Primo match dopo la chiusura del mercato di riparazione dilettanti. In attesa del completamento del turno, domenica 21 alle 14,30. Col Siena capolista al Maltinti di Bagno di Gavorrano, seguito da 1000 tifosi.

Un record per la categoria. Coi bianconeri di Massimo Morgia, pronti a difendersi, a 34, dagli attacchi dell’immediata inseguitrice Ponsacco, chiamata a tornar indenne dal Carlo Blasone di Foligno. Pisani a 31 che tallonano tenacemente la corrazzata del Presidente Antonio Ponte, che parla un’altra lingua. Compito problematico, evitare la fuga decisiva senese. Il Poggibonsi, terzo a 29 col Flaminia, non ha alibi. Portar via punti preziosi da Civitacastellana, nella sfida coi laziali. Ultima chiamata per i valdelsani per restare in zona Play-Off. Ma, soprattutto, per mantener le residue speranze di far sgambetto ai cugini in vetta. Non da meno intertessante la battaglia fra Gualdo e Rieti, quinti e sesti. Per restare nelle alte posizioni. Gualdesi sul campo infuocato del Gino Manni di Colle Valdelsa, coi biancorossi in ambascie e reatini nel meno scomodo impianto di Castiglione della Valle col Villabiagio. SanGiovanniValdarno a cerca del successo con la Pianese, che manca da oltre un mese. Per non parlar di quello interno, latitante addirittura dalla Prima di Campionato col Bastia.

Tre mesi e mezzo che i sostenitori azzurri non gioiscono al Virgilio Fedini. Curiosità per la nuovissima Sangio post mercato. Specialmente per i rientri salienti di Buccianti, spostato a sinistra, Romanelli e quello di Padelli, sul lato opposto dello scacchiere difensivo, ultimamente molto vulnerabile. Unico reduce dalla Rivoluzione di Dicembre. Stesso discorso per le zebre amiatine, con cambi ad iosa, pur in misura minore. Attesa per la prima valdarnese di N’Dri, all’esordio casalingo e soci. Assenti per infortuni Regoli, Vanni e Petriccione operato al menisco qualche giorno fa. A chiudere il Derby, sulla carta solo federale fra Sansepolcro e Trestina, al Buitoni. Coi biturgenti di Davide Mezzanotti, toscani geograficamente ma iscritti, per vicinanza, al Comitato Figc di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »