energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio Storico: i Bianchi vincono il torneo Cronaca

I Bianchi di Santo Spirito, dopo 31 anni, con pazienza, tenacia e anche un pizzico di arroganza, riescono a mettere a segno un grande sogno: tornare a vincere il torneo del Calcio Storico Fiorentino battendo per 4 cacce a 0 gli Azzurri di Santa Croce, quegli sfidanti che l’anno scorso, per un colpo di fortuna, “scipparono” proprio la vittoria ai Bianchi per 2 cacce e mezzo, per gli Azzurri, contro 1 caccia e mezzo dei Bianchi. Artefici delle 4 cacce bianche i Calcianti  Raffaele D’Eligio, due volte, mentre una ciascuna Fabrizio Valleri e Luca Romanelli. Piazza Santa Croce piena all’inverosimile con 5mila e 2 spettatori sulle nuove tribune che hanno ampliato di molto la capienza per fiorentini e turisti. Magnifico Messere è stato il grande ciclista fiorentino Alfredo Martini, oggi 91enne e presidente onorario della Federazione Ciclistica Italiana.

Non si era sbilanciato sul vincitore, ma era soddisfattissimo, prima della partita, anche se con qualche preoccupazione, il  Presidente del Calcio Storico Fiorentino, e consigliere comunale Michele Pierguidi, che aveva sottolineato come “Firenze ha risposto bene, perché il Calcio Storico piace, soprattutto quando sono giocate partite vere, partite maschie, come in questo torneo”.

Chi si era sbottonato – e ha forse portato fortuna ai Bianchi – è stato il Vice Sindaco, Dario Nardella che aveva detto: “Io sono legato ai Bianchi di Santo Spirito, quartiere dove ho abitato, e quindi come Vice Sindaco mi posso sbilanciare, visto che ancora, da parte del Sindaco, non c’è un indirizzo di Giunta, e quindi posso anche non adeguarmi”.

Contento il Sindaco Matteo Renzi che ha sottolineato la “meritata vittoria dei Bianchi, che oggettivamente sono stati i più forti. Oggi è un gran giorno: un evento di popolo, con grande spettacolo, anche sugli spalti. E' stata una gran bella partita, una partita leale”.

Prima della partita il Sindaco ha annunciato, per il prossimo anno, una partita amichevole da giocare in Piazza Signoria, anche in notturna, “ma solo amichevole, perché il torneo funziona bene qui in Piazza Santa Croce”.

Onore delle armi comunque agli Azzurri che hanno giocato discretamente, anche se non sono riusciti a conquistare nemmeno un punto.

Grandi festeggiamenti quindi questa sera al Torrino di Santa Rosa, festeggiamenti che proseguiranno anche nella famosa festa di settembre in Piazza Cestello, che coronerà un anno di preparazione per i Bianchi, con tre allenamenti settimanali, che hanno riportato, dopo 31 anni, la vitella, premio destinato ai vincitori, in Santo Spirito-San Frediano.

Alcune proteste e polemiche da parte Azzurra, che hanno contestato la parte arbitrale della partita, polemiche licenziate dal SIndaco Renzi con la battuta: "a nessuno piace perdere…".

Questa la cronaca della partita:

Ore 18,26 Iniziata la partita tra Bianchi e Azzurri, con il pallone, per sorteggio, in mano agli Azzurri.

Partita molto equilibrata.

Le due squadre si stanno studiando, entrambe hanno pazienza, in quanto entrambe sanno che sarà una lunga partita.

Botte nel pieno rispetto del nuovo regolamento, senza le scazzottate a cui eravamo abituati negli anni passati.

La squadra bianca è un pochino più aggressiva.

Ore 18,36 a circa decimo minuto, infortunio alla spalla per un calciante Azzurro, che però decide di rimanere in campo, in quanto non essendo ammesse sostituzioni, gli Azzurri avrebbero rischiato di giocare con 26 uomini.

Ore 18,39 primo attacco dei Bianchi, non andato però a buon segno.

Ore 18,40 espulsi due Calcianti, uno per parte: per gli Azzurri Simone Mafara.

Ore 18,52 quasi alla fine del venticinquesimo minuto di gioco i Bianchi conquistano la prima caccia.

Un Calciante di parte Azzurra viene portato via in barella: da ora gli Azzurri giocano con 26 uomini.

Ore 18,59 al trentaduesimo minuto il Capitano di parte Bianca Marino Vieri viene espulso. I Bianchi perdono così un punto importante di riferimento, e come gli Azzurri, adesso giocheranno anche loro con 26 uomini.

Ore 19,02 al trentaseiesimo minuto i Bianchi mettono a segno la loro seconda caccia.

Un calciante Azzurro, che perde molto sangue, viene soccorso dai sanitari.

Ore 19,07 al quarantesimo minuto i Bianchi conquistano la loro terza caccia, mentre gli Azzurri sono ancora a zero cacce.

Mancano meno di 10 minuti alla fine della partita, che sembra ormai vinta dalla squadra del quartiere di Santo Spirito.

Lancio di bottiglie in campo da parte dei tifosi azzurri.

Ore 19,15 al quarantesimo minuto i Bianchi mettono a segno la quarta Caccia.

Dopo poco la partita finisce: I BIANCHI VINCONO IL TORNEO 2012 DEL CALCIO STORICO FIORENTINO BATTENDO GLI AZZURRI PER 4 CACCE A 0.

DOPO 31 ANNI I BIANCHI TORNANO A VINCERE IL TORNEO DEL CALCIO STORICO FIORENTINO sotto la presidenza di Massimo Nardi, dedicandola a Brunetto Vannacci, il presidente scomparso un anno fa, ricordato con un minuto di silenzio all'inizio della partita.

Oltre alla premiazione del torneo 2012 oggi il Calcio Storico ha registrato anche un altra "vittoria", portata avanti dalla Misericordia di Firenze, dal Comune di Firenze, dal Gruppo Frates in merito ad uno "speciale"  torneo di donazione del sangue, abbinato al torneo di quest'anno del Calcio Storico. In occasione della finale è stato proclamato il Quartiere che ne ha raccolte di più.  In totale si sono avute 314 donazioni. Anche qui hanno vinto i Bianchi e sempre contro gli Azzurri, solo che, come sottolineano alla Misericordia, in questa "partita" c'è stato un testa testa appassionante, a differenza della partita in piazza Santa Croce.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »