energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio storico, gli Azzurri non ci saranno ma il Torneo si giocherà Breaking news, Cronaca

Firenze – Forse, le parole che più riassumono l’amarezza di questa giornata, quella in cui il no già ufficiale degli Azzurri alla partecipazione del tradizionale torneo del calcio storico fiorentino diventa pressoché irrevocabile (anche se come sperano in molti, non si sa mai …) sono quelle di Roberto Torrini, presidente dei Verdi: “Il Colore non è mio, è del quartiere, della città. Anche noi abbiamo squalificati, anche noi riteniamo che spesso delle decisioni arbitrali non siano state giuste. Ma non giocare, mai. Il Colore non è mio, è del quartiere. Noi in campo ci saremo”.

Ci saranno, come le altre due squadre fiorentine dei Rossi e dei Bianchi. Stamattina l’incontro in Palazzo Vecchio, voluto dall’assessore allo sport Andrea Vannucci e fortemente dal presidente del Calcio Storico Michele Pierguidi è servito anche, con tanto di video che hanno illustrato le varie fasi di azioni ritenute al di fuori delle regole dei calcianti poi squalificati, a far giustizia, secondo Pierguidi, delle proteste contro “decisioni arbitrali” che sarebbero state inique, come hanno spiegato nei giorni scorsi gli Azzurri, tanto da provocare le famose reazioni incriminate. O meglio,  quelle che hanno condotto alla squalifica per quanto riguarda il torneo attuale di veri e propri pezzi da novanta della squadra degli Azzurri. Squalifiche che hanno portato alla denuncia di “incompetenze arbitrali” e poi alla decisione di incrociare le braccia.

Dunque, tirando le fila, torneo a tre. Si comincerà sabato prossimo, 9 giugno, con la prima partita che, al posto di Azzurri e Rossi, vedrà i Rossi incontrare una formazione mista fra elementi dei Bianchi e dei Verdi. I Rossi entreranno in finale giocando contro il vincitore dello scontro che si terrà invece fra Bianchi e Verdi. La partita del 9 giugno sarà un’amichevole e il biglietto costerà la metà.

Cosa costerà invece questa defezione agli Azzurri di Santa Croce? Rischia di essere pagata a caro prezzo. Il Colore verrà deferito alla commissione disciplinare, e le sanzioni previste sono la revoca della sede, del campo, del contributo comunale (che sembra ammontare a circa 23mila euro). Non solo: i calcianti azzurri saranno tutti svincolati e in futuro potranno tesserarsi per altri colori. Da parte Azzurra si continua a tenere duro: niente discesa in campo, contro i “numerosissimi” errori arbitrali. Una cornice da considerarsi, secondo gli Azzurri, quando si vada a valutare taluni “gravi comportamenti” che, seppure messi in atto, sarebbero la reazione alle ingiustizie arbitrali.

Intanto, sabato 9 giugno, alle 17, accompagnate dal Corteo Storico e fra ali di folla, i Colori sfileranno per la città fino all’arena d’eccellenza, piazza Santa Croce. Ma è inutile nasconderselo, senza gli Azzurri non sarà la stessa cosa.

E sebbene si stia parlando di un “torneo a metà” come ha detto qualcuno, nei giorni 9, 10 e 24 giugno 2018, arriva puntuale l’ordinanza prefettizia  che il vice prefetto vicario reggente, Tiziana Tombesi, ha firmato oggi per garantire, come negli anni scorsi, la tutela degli spettatori.

 L’ordinanza contiene una serie di disposizioni che interesseranno l’area transennata delimitata da via dei Benci, borgo de’ Greci, via dell’Anguillara, via Torta, via Verdi, via Giovanni da Verrazzano, via de’ Pepi, largo Piero Bargellini, via Magliabechi) ed è così articolata:

 Per tutti gli esercizi pubblici e di vicinato, nonché le attività ambulanti, che si trovano in quella zona, dalle ore 14.00 alle ore 21.00 è vietata: la  somministrazione e la vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, la somministrazione in bicchieri di vetro di ogni altra bevanda, la vendita per asporto di ogni bevanda in bottiglia o contenitore di vetro o lattina. Inoltre, sulle tribune e in tutta l’area utilizzata per le partite del Calcio Storico Fiorentino,  è vietato: introdurre bevande alcoliche di qualsiasi gradazione; introdurre e detenere bottiglie e contenitori di vetro e lattine, artifici pirotecnici (sia classificati che di libera vendita), qualsiasi altro materiale esplodente e bombolette spray urticanti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »