energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calcio Storico, tutto pronto per la partita dell’Assedio Cultura

Firenze – Quest’anno la partita dell’Assedio vedrà il ritorno in campo di molte glorie del Calcio Storico di ogni tempo. I giocatori, tra i quali Gianluca Lapi, Salvatore Serra, Francesco Alessandri e Fabio Crescioli, porteranno i nomi degli antichi combattenti del 17 febbraio del 1530, quando venne disputata la celebre partita  in sfida alle truppe di Carlo V. In quell’occasione, i cittadini organizzarono l’incontro sportivo durante l’assedio, come a mostrare un disinteresse totale nei confronti del nemico. Si ricorda una scritta sul muro ad opera dei fiorentini: “poveri ma liberi”.

Il 17 febbraio “sarà la festa del Calcio Storico e la festa di noi fiorentini”, ha dichiarato oggi il presidente Pierguidi. Prima della partita un corteo partirà alle 14.30 dal Palagio di parte Guelfa per arrivare nella basilica di Santa Croce, dove i calcianti saranno ospiti di don Antonio.

Nell’evento sono stati coinvolti anche gli artigiani fiorentini, in particolare saranno premiati due ragazzi bronzisti di Via Romana a cui è affidato il compito del Magnifico Messere. L’inizio della partita tra i Bianchi e i Verdi sarà alle 15.45: “Una vittoria”, per Pierguidi, poter giocare in un campo regolare con sabbia.

Dal 2011 i calcianti sono scesi in campo soltanto per beneficenza, e anche quest’anno l’evento sarà dedicato all’Associazione Nazionale Tumori. “C’è tanto cuore in tutto il calcio storico, bisogna solo saperlo sfruttare”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »