energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Calvana: anche a Careggi le cose non sarebbero funzionate al meglio Cronaca

Secondo i Consiglieri regionali del PdL Albero Magnolfi e Stefano Mugnai in merito alla tragedia della Calvana, dove Franco Lorni, 11 anni, è morto mentre si trovava in gita con l’Oratorio della sua parrocchia, “dalle dichiarazioni testimoniali e da quanto ricostruito dai responsabili del 118, pare – secondo i due consiglieri – che non tutto, nella macchina dei soccorsi, abbia funzionato come avrebbe dovuto e pare che a Careggi, alla piazzola di atterraggio dell'elicottero, non ci fosse nessuna equipe ad accogliere il bambino per trasferirlo in reparto. Lì – sottolineano i due politici – si sarebbero perduti altri preziosi minuti”. I due annunciano anche un'interrogazione.

Sulla vicenda interviene anche il Consigliere della Lega Nord Gian Luca Lazzeri ricordando di aver presentato nel 2010 una mozione, ancora da discutere, ''in merito alla formazione di pronto soccorso degli educatori dei campi scuola estivi. Ad oggi risulta, ahimè, quanto mai attuale in ragione anche del decesso del bambino avvenuto nei giorni scorsi''.

Marco Carraresi, consigliere regionale Udc e coordinatore provinciale del partito, sottolinea che ''dobbiamo evitare in futuro che si verifichi la pericolosa sovrapposizione di più Centrali operative del 118, come è avvenuto in questo caso, che può essere eliminata solo attivando almeno centrali di area vasta. Addirittura dal punto di vista dell'efficienza l'ideale sarebbe una centrale unica per tutta la Toscana”. Altra questione secondo Carraresi è l'elisoccorso. “Perche' – si chiede – in questo caso non se ne è deciso immediatamente l'intervento, visto che c'era di mezzo il malore di un bambino in una zona impervia, invece di farlo decollare addirittura solo dopo un'ora?”.

Intanto dalla Procura si apprende che nelle prossime ore si svolgerà l'autopsia, che è stata affidata al medico legale Martina Focardi, che dovrà accertare le causa della morte.

I genitori del bambino  hanno nominato due legali di fiducia, uno pratese e uno fiorentino.

Nessuna novità, al momento, sul fronte delle indagini che dovranno accertare se ci sono state negligenze e da parte di chi.

Foto:www.2duerighe.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »