energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Camorra: riciclaggio per 1,7 milioni di euro Notizie dalla toscana

Associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio, truffa, fatturazione per operazioni inesistenti e presentazione di dichiarazioni fiscali infedeli. Sono i reati contestati a 11 indagati a conclusione di complesse indagini svolte dalle fiamme gialle del Gruppo di Firenze per le quali il pm, Pietro Suchan, proprio in questi giorni, ha inoltrato al giudice per l'udienza preliminare la richiesta di rinvio a giudizio. Le Fiamme Gialle hanno scoperto che un imprenditore campano, residente in provincia di Modenaa Vignola (Mo), era il perno centrale attorno al quale, tra il 2004 e 2005, si è sviluppato un complesso sistema di riciclaggio che ha visto coinvolti, da una parte affiliati a clan camorristici napoletani-casalesi e malavitosi nolani e dall'altra un imprenditore di Barberino del Mugello, titolare di un'impresa di trasporti di Vaglia, fallita nel 2006. Le indagini, coordinate dalla DDA di Firenze, hanno permesso di focalizzare l'attenzione anche su ulteriori 13 indagati la cui posizione è stata stralciata dall'autorità giudiziaria fiorentina. Proprio un filone investigativo di tale indagine ha permesso alla DDA di Bologna ed ai finanzieri del Gico del Nucleo PT di Bologna di arrestare nel marzo 2010, 20 affiliati e fiancheggiatori del clan dei casalesi, da anni stabilizzatisi nel modenese.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »