energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Campo di Marte, via libera in consiglio all’ampliamento della Misericordia Breaking news, Cronaca

Firenze – Via libera in consiglio comunale all’ampliamento della sede della Misericordia di Campo di Marte. La delibera è stata approvata dalla giunta e, come spiega l’assessore Cecilia del Re, che ha presentato l’atto, l’immobile di proprietà comunale è in locazione alla Misericordia di San Pietro Martire,  con contratto risalente al marzo 2015, in forza di reiterati contratti di locazione che datano sin dagli anni ’80. “Nel giugno 2020 la Confraternita ha presentato la richiesta di un permesso a  costruire, per ottenere un ampliamento in deroga dello strumento urbanistico”.

E’ questo il punto su cui è stata avanzata l’indisponibilità a votare la delibera da parte di Spc, dal momento che lo strumento urbanistico prevede la possibilità di ampliamento pari al 10% del Sul già utilizzato in via ordinaria, ovvero se non sussiste l’interesse pubblico. Il problema, dicono da Spc, è il criterio e il metodo con cui viene riconosciuto l’interesse pubblico, senza prendere in considerazione altre possibilità, magari utilizzando altre sedi dello stesso patrimonio comunale. Si parla, come aveva ricordato  la stessa Del Re in sede di illustrazione della delibera di un’ampliamento di Sul pari al 150% sull’area originaria, possibile nel momento in cui l’assemblea riconosce la natura di interesse pubblico della richiesta. Il progetto prevede la realizzazione, all’interno dell’area verde di fronte all’attuale palazzina di un nuovo edificio, di 337 metri quadri di Sul a fronte degli oltre 200 metri quadri dell’attuale palazzina. La necessità rappresentata dalla Confraternita,  riguarda quella di fronteggiare l’aumento di richiesta di servizi, la necessità di più spazio per uffici, più un locale dedicato alla formazione. Una necessità sostenuta anche dal presidente di quartiere Pierguidi.

L’atto sottoposto oggi al consiglio mette il focus sul carattere di interesse pubblico della richiesta, oltre all’approvazione dello schema allegato di convenzione stessa. “Sottoponiamo la delibera al consiglio comunale per poter concedere alla Confraternita la possibilità di ampliamento della sede – ha concluso Del Re – ricordando che parere positivo è stato dato anche dall’ufficio direzione patrimonio”, tenendo conto anche del fatto che il nuovo edificio diventerà di proprietà comunale.

Alessandro Martini, assessore al patrimonio: “Abbiamo preso subito in grande considerazione la richiesta, lavorando insieme all’assessore Del Re. Crediamo di fare davvero l’interesse della città. Capisco le legittime osservazioni, anche quelle più critiche, ma credo di poter dire che il patrimonio di tutti deve essere attenzionato anche sotto l’aspetto del bene della comunità. Il Comune di Firenze concede solo l’area in discussione, attualmente a parcheggio utilizzato anche dalla Misericordia, e va a valorizzare un suo bene, anche in prospettiva. La certezza è che non impegniamo neppure un euro, la Misericordia ha finanziatori propri e l’opera rimarrà in capo al Comune”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »