energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cane mangia droga in un giardino e rischia la vita Cronaca

Fucecchio (Firenze) – Avvelenato al parco giochi. Non si tratta, fortunatamente, di un bambino. Ma anche per un cane la cosa è grave. Specialmente se ad avvelenare il segugio è, come in questo caso, della droga. Non foss’altro che si tratta di droga in un parco giochi per bambini.

L’episodio è avvenuto a Fucecchio, nell’Empolese. L’animale, un maschio di piccola taglia e di appena 9 mesi, stava facendo la classica “giratina” con la sua padrona. Annusa che ti annusa, il cucciolo ha addentato qualcosa. Fatto sta che ha ingerito droga, forse l’avanzo di uno spinello.

La padrona, visto che il cane stava male, l’ha portato dal veterinario. Quest’ultimo ha sentenziato: intossicazione da oppioidi e cannabinoidi. In conseguenza di ciò, il povero cane, che rischia di morire, è stato ricoverato in gravi condizioni in una clinica veterinaria.

Il parco è frequentato, di sera, da giovani. Ma non si tratta di una zona di spaccio. Almeno secondo il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli. Il Parco Corsini, ha spiegato il primo cittadino fucecchiese, viene pulito ogni giorno. “Mi dispiace per quanto è accaduto – ha spiegato – ma non vorrei che l’ingestione di un residuo di cannabinoide venisse strumentalizzato per far credere che il parco è un luogo pericoloso. Anzi mi sento di tranquillizzare tutti i cittadini. Gli antichi giardini di Parco Corsini vengono puliti quotidianamente dal personale dell’Auser che apre e chiude l’area trascorrendo circa un’ora al giorno all’interno: durante le operazioni di pulizia mai, e sottolineo mai, è stata trovata una siringa o materiale che possa essere pericoloso per i bambini. Al massimo i volontari tolgono qualche cartaccia o qualche lattina abbandonata ma niente di rilevante”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »