energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cango riapre le porte con una performance di Sara Sguotti Spettacoli

Firenze – Cango riapre le porte al pubblico venerdì 21 maggio ore 19.00 e ore 20.30 con Some other place, coreografia e interpretazione di Sara Sguotti su musiche live di Spartaco Cortesi. Leggerezza, disorientamento, vitalità, femminilità e carnalità di un corpo fragile e atletico che indaga lo spazio e l’immaginazione.

Lo spettacolo conclude il progetto Novissimi, a cura di Virgilio Sieni, dedicato a giovani coreografi italiani under 35. Con il sostegno di MiBACT e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”.

Secondo l’epistemologia del “corpo aperto” il corpo è ridefinito e costantemente modificato dai suoi usi sociali e dalla sua relazione col linguaggio e la tecnologia.  La battaglia per la scoperta o l’invenzione di nuovi organi non è una semplice questione di nomi o di rappresentazioni. È un problema eminentemente politico. Laddove esiste un organo è possibile indicare una funzione, un uso, una relazione sociale e, di conseguenza, un processo politico di concatenamento e di riappropriazione. [P.B. Preciado]

Questa nuova creazione coreografica cerca di individuare le forme della relazione tra performer, spazio e immaginazione, provando a condurre lo spettatore in un viaggio dentro la densità della materia e allo stesso tempo in un altrove percettivo e immaginativo.

Il corpo danzante si posiziona in uno spazio vuoto, percorribile, che diventa intimo, mutevole, in continuo adattamento percorre un movimento labirintico e potente. Lo sguardo della danzatrice si apre all’immagine, un qualche altro luogo, e riverbera nello score musicale dal vivo di Spartaco Cortesi.

Il dispositivo coreografico conduce a un corpo che si sorprende del movimento ed è sorpreso, lontano ma presente in uno spazio inconsistente ma visionario.  La performer offre uno sguardo che cerca una iper realtà, coinvolgendo e portando i passeggeri/spettatori in un processo empatico fra reminiscenza e predizione. Nella scrittura coreografica emergono leggerezza, disorientamento, vitalità, carnalità, un corpo fragile e atletico che agisce cercando coordinate, mira all’evasione del proprio spirito, attraverso un linguaggio e una narrazione privata, femminile, che coinvolge lo spettatore.

 

► venerdì 21 maggio 2021 ore 19.00 e ore 20.30

SARA SGUOTTI

SOME OTHER PLACE

 

concept, coreografia e danza Sara Sguotti

musiche live Spartaco Cortesi

consulenza e assistenza artistica e drammaturgica Elena Giannotti

disegno luci Mattia Bagnoli

creative producer Marco Burchini

produzione Company Blu – coproduzione Interplay Festival

con il supporto di Armunia/Festival InEquilibrio, Atelier delle Arti, Cango/Centro nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »