energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Canottaggio: 11 club toscani ai Tricolori Ragazzi Sport

Saranno ben 108, con 764 atleti in gara, le società che da sabato 22 e domenica 23 settembre si daranno battaglia sul lago di Piediluco per i Campionati Italiani Ragazzi & Under 23, prima gara di un poker serratissimo che prevede poi in sequenza i Tricolori Junior & Assoluti, la Coppa Italia con fase finale del Trofeo delle Regioni ed i Campionati del Mare. A Piediluco tra i 108 club al via, 11 sono in rappresentanza della Toscana: Arno Pisa, Firenze, Giacomelli, Limite, Montescudaio, Orbetello, Pontedera, San Miniato, Viareggio, VV.F. Billi-Masi, VV.F. Tomei. Con la bellezza di 30 atleti in gara, la Canottieri Firenze di Luigi De Lucia sale sul podio della pattuglia più folta, seconda solo all’armata della Gavirate (ben 41 ragazzi iscritti), mentre con una solo atleta iscritta, chiudono la particolare classifica, tra le altre, la Montescudaio del consigliere federale Pierluigi Bolognesi (Alice Antonelli in gara nel singolo Ragazzi femminile) e la San Miniato di Enzo Ademollo (l’azzurra Junior Giulia Campioni nel singolo Under 23 femminile). Scendendo nel dettaglio delle gare, nella categoria Ragazzi sarà interessantissimo assistere al derby Firenze-Limite su quattro con e otto, con i biancorossi che puntano forte anche sul due senza Ragazzi maschile ed i biancoblu su quello femminile e sul quattro senza maschile. Riflettori anche su Arianna Mazzoni del Viareggio (nella foto Canottaggio.org), che cerca di coronare una stagione da dominatrice nel singolo Ragazzi femminile. Tra gli Under 23, Firenze vuole giocarsi le sue carte sull’otto, mentre sui singoli sarà interessante vedere ritagliarsi uno spazio Manuel Igneri per il Pontedera tra i maschi e Irene Vannucci per la Tomei tra le femmine. E ancora, alla ricerca di un posto al sole, il due senza pontederese di Matteo Baluganti e Francesco Petri, e il singolo Pesi Leggeri femminile di Eleonora Trivella della Billi-Masi. In gara anche tanti toscani che gareggiano nei corpi militari, dai quali il Granducato si aspetta ulteriori squilli.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »