energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cantieri Navali Pisa: Rossi incontra le Rsu Economia

Pisa – “Il salvataggio dei Cantieri Navali di Pisa è soprattutto una vittoria dei lavoratori. Questi lavoratori sono in lotta da 4 anni. Non è la prima volta che vengo qui. Abbiamo espresso solidarietà, impegno. Ma se adesso c’è questo risultato che un imprenditore sta rilevando questa azienda, data tante volte per morta, il merito è stato nella lotta e nella capacità di resistenza di questi lavoratori. A dimostrazione che si può anche difendere il lavoro, ci si può far carico del mantenimento in vita di un’azienda, di una comunità che non è solo conti economici ma che è un sapere, che è un insieme di valori, di persone. E che se viene difesa può riproporsi, riprendere a lavorare e a produrre. In questo caso, davvero, i lavoratori sono stati classe dirigente”.

Così Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e candidato alla rielezione, nel corso di due incontri di carattere elettorale a Pisa dedicati allo sviluppo dell’area vasta e della cantieristica navale pisana, durante i quali ha anche incontrato le RSU dei Cantieri Navali che hanno esposto uno striscione recitante: ‘Il lavoro e chi lavora patrimonio dell’umanità’.

“Noi siamo qui – ha proseguito Rossi – perchè siamo a disposizione per incontrare l’imprenditore che è subentrato, siamo a disposizione per mettere in campo, se ci sarà bisogno e nei modi previsti, gli strumenti che può usare la Regione Toscana con i fondi europei e poi perchè siamo convinti, come vedevamo a Viareggio anche ieri, che si può allargare, puntando sulla qualità, un progetto di rilancio della nautica fondamentale per lo sviluppo di tutta la Toscana costiera. Così come siamo qui, staremo dietro ad altre vicende e siamo stati dietro a tutte le vicende della crisi in Toscana presidiando le fabbriche insieme ai lavoratori. Ora seguiamo le drammatiche vicende di People Care di Guasticce e della Smith”.

“Noi – ha concluso Enrico Rossi – confidiamo che l’impegno delle istituzioni e la lotta dei lavoratori possano creare le condizioni perchè questa attività non chiudano e possano proseguire nel futuro. Ci sono segnali di ripresa, la Regione è pronta, scommette sulla costa perchè, come abbiamo detto a Piombino, Livorno, alla Solvay di Rosignano, a Viareggio, riprendere un ritmo di crescita e di sviluppo sulla costa può davvero far volare la nostra Regione”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »