energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cantieri tramvia stazione-Valfonda, da sabato rivoluzione della mobilità Cronaca

Firenze – Sta per partire, grazie al progredire dei cantieri della tramvia, una rivoluzione della mobilità, dovuta all’’avvio dei cantieri nella zona della stazione e in via Valfonda. L’inizio dei lavori è in programma per lunedì 3 aprile, mentre la nuova viabilità di ingresso/uscita a stazione e Mercato Centrale sarà in vigore già dalle prime ore della mattina di sabato 1° aprile.

I prodromi della grossa rivoluzione del traffico, che coinvolgerà anche svariate linee dell’Ataf, si erano già visti nei giorni scorsi, con interventi propedeutici e lavori di installazione delle nuove porte telematiche e di nuovi semafori. Gli ultimi provvedimenti scatteranno dalle 21 di domani, venerdì 31 marzo, per continuare tutta la notte, allo scopo di garantire una ripresa del servizio pubblico “liscia”, col nuovo assetto già operativo e con le linee Ataf  transiteranno lungo i nuovi itinerari.

Partendo dal traffico privato non autorizzato, è confermata la suddivisione dei flussi tra chi è diretto al Mercato centrale e chi invece è diretto verso la stazione: i veicoli diretti al mercato centrale svolteranno a sinistra in via Bartolommei per rientrare in via San Zanobi e proseguire in via Panicale-via Taddea. L’uscita dal mercato sarà da via Chiara-via Nazionale-via Fiume-piazza Adua-via Valfonda. I veicoli diretti alla stazione e al parcheggio della stazione in arrivo da via Santa Caterina d’Alessandria svolteranno a destra in piazza Indipendenza fino all’incrocio con via Dolfi, poi svolteranno a sinistra sulla piazza, costeggiando gli edifici fino all’incrocio con via Ridolfi (incrocio semaforizzato), proseguiranno in piazza Indipendenza fino a via della Fortezza, rientreranno in via del Pratello dove transiteranno fino a piazza del Crocifisso, via Faenza-via Cennini per arrivare in piazza Adua. Da qui potranno accedere al kiss&ride delle Fs (prospiciente alla Palazzina Reale) dove si può sostare gratuitamente per 15 minuti e all’ingresso del parcheggio della stazione utilizzando la corsia interna lato stazione. I veicoli in uscita dal parcheggio della stazione non potranno usare la rotatoria ma dovranno salire sulla rampa dell’ex kiss&ride (biglietteria), riprendere la corsia interna lato ex pensilina e riuscire da via Valfonda. L’itinerario per la stazione/parcheggio stazione è accessibile per chi proviene dal viale Strozzi e da via Dolfi con rientro su piazza Indipendenza. È stato predisposto un piano della segnaletica capillare sui percorsi consentiti.

Via Nazionale avrà la funzione prioritaria di direttrice di ingresso alla zona della stazione, con due porte telematiche, una all’altezza di via Guelfa, l’altra all’altezza di via Fiume, in modo da vietare ai veicoli privati, se non quelli autorizzati sulla ztl A e B o diretti alle attività ricettive e ai garage, il transito in via Nazionale. Tra Ataf e linee extraurbane saranno circa 970 i passaggi giornalieri per cui diventa importante che siano ridotti i transiti degli altri veicoli. A queste tre nuove porte telematiche si aggiunge la quarta che domani sarà spostata dall’incrocio tra via XXVII Aprile e via Nazionale a quello successivo tra via XXVII Aprile e via San Zanobi per evitare che i non autorizzati provenienti dalla stessa strada utilizzino la corsia preferenziale.

Le linee Ataf interessate dalla variazioni sono circa una ventina: in dettaglio 1, 2, 4, 6, 11, 12, 13, 14, 17, 22, 23, 28, 57 cui si aggiungono gli spostamenti dei capolinea delle linee 10, 29, 30, 35, delle scolastiche 81 e 82  e di quelle per lo stadio 52 e 54 mentre restano invariati i percorsi in ingresso/uscita dalla stazione di Santa Maria Novella delle linee 36, 37, C1, C2, C3 e D. I capolinea dell’Ataf in zona stazione saranno collocati in largo Alinari e lungo la pensilina della stazione, che diventerà a doppio senso. Inoltre, questa mattina nella riunione del coordinamento dei lavori della tramvia è stato inoltre deciso di collocare gli spazi sosta per gli Ncc sulla cima della rampa che conduce all’ingresso della biglietteria, sotto l’orologio, invece che come precedentemente ipotizzato nell’attuale zona per il kiss&ride.

Importantissimo il capitolo sulla comunicazione: le novità arriveranno ai cittadini attraverso le telefonate dell’Alert system alle famiglie fiorentine. Sarà il sindaco Dario Nardella a chiamare le famiglie: la prima telefonata è programmata per stasera con il bis domani. Complessivamente sono 73mila le utenze telefoniche fisse che saranno contattate (calcolando una media di tre persone a famiglia si stima di raggiungere 210mila persone). A queste si aggiungono i circa 5.000 cellulari registrati, le circa 1.000 APP scaricate (anche con messaggio scritto per non udenti) e le circa 5.500 registrazioni web al portale.

Una grossa parte la faranno anche i volantini informativi, già in distribuzione sia sulla rete del Comune (sedi dei Quartieri, Urp, sportelli anagrafici, uffici, biblioteche, centri sociali, Infopoint Turismo in piazza Santa Maria Novella) e sia presso gli urp di altri enti, in primis ambulatori Asl e ospedali. Da venerdì prenderà il via anche la distribuzione in strada nelle zone della stazione di Santa Maria Novella, ai mercati Centrale e Sant’Ambrogio, al mercato cascine e in centro nella zona dove sono maggiormente presenti le attività commerciali. Ancora presso i centri commerciali di Novoli, Gavinana, Gignoro e in piazza Dalmazia.
Le informazioni sono disponibili anche presso l’Infopoint tramvia al Parterre e telefonando a Linea Comune 055055. Per le info sulle linee Ataf www.ataf.net

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »