energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Capalbio Libri 2015: la Grecia, la Germania, il cibo. E se venisse anche Salvini? Cultura

Grosseto – Si può definire giovane un signore di 40 anni come per esempio Fabio Genovesi vincitore appunto della seconda edizione del Premio Strega Giovani? Perché solo in Italia si usano queste singolari categorie di età, mentre altrove giovane doc è  chi ha un’età da 18 a 24 anni? Colpito da questi dubbi Andrea Zagami ideatore e direttore di Capalbio Libri, una delle manifestazioni culturali estive più interessanti al livello nazionale, ha deciso di porli al centro della nona edizione che comincia il 1 agosto prossimo.

Cominciando con un forte segnale di rinnovamento, perché ha affidato il delicato incarico di presentatrice  a Ginevra Bersani, studentessa di 19 anni che dimostra di avere tutte le carte in regola per intraprendere una brillante carriera. “E l’anno prossimo – ha annunciato Zagami – per la decima edizione saranno i giovani (quelli veri, ndr) i protagonisti della kermesse saggistica”.

C’è da credergli, vista l’abilità con la quale Zagami organizza ogni anno l’incontro con temi e autori che sono al centro del dibattito nazionale, politico e culturale. Otto serate, tredici libri, tre gruppi musicali e più di trenta ospiti si alterneranno nella piazza Magenta di Capalbio che assomiglia, per perimetro e per acustica, a un delizioso teatrino all’aria aperta.

Si apre con l’argomento che ha tenuto impegnata l’attenzione dell’opinione pubblica europea per quasi tutto l’anno: la crisi della Grecia e l’eventualità – per fortuna per ora sventata – di una sua uscita dall’euro. Si presenta, infatti, il saggio di Dimitri Deliolanes, giornalista storico corrispondente dall’Italia per la tv pubblica di Atene (“La sfida di Atene. Alexis Tsipras contro l’Europa dell’austerità”), con gli interventi di Stefano Fassina, Claudio Sonzogno e Eugenio Occorsio, prossimo corrispondente di Repubblica da Bruxelles.

Il 4 agosto è di scena l’altra protagonista dell’affaire Grexit, la Germania. Il corrispondente della Frankfurter Allgemeine Zeitung Tobias Piller, l’ad di Invitalia Domenico Arcuri, il presidente della Banca di Saturnia e Costa d’Argento Fernando Antonio Andreini e il giornalista Andrea Purgatori discuteranno insieme all’autrice sul libro “Il caso Germania. Così la Merkel salva l’Europa”, dell’economista Veronica De Romanis.

Ma ci sono anche altri appuntamenti che stuzzicano la curiosità e il gusto della polemica, come per esempio la discussione del 3 agosto sul potere che parte dal libro di Maria LatellaIl potere delle donne, Confessioni e consigli delle ragazze di successo” e da quello del discusso giornalista Luigi Bisignani che con Paolo Madron ha scritto “I potenti al tempo di Renzi. Da Bergoglio a Mattarella”.

Interessanti anche gli incontri ecologici sul libro di Chicco Testa e Patrizia Feletig (“Contro(la) natur. Perché la natura non è buona né giusta né bella”, 6 agosto) e su quelli di Carlo Alberto Pratesi e Massimo Marino (“Il cibo perfetto. Aziende, consumatori e impatti ambientale del cibo”) e di Marcello Ferrarini (“Tutto un’altra pasta. La mia vita da chef celiaco, le mie ricette senza glutine”) del 7 agosto.

Alla letteratura sono dedicate le rimanenti tre serate: Dimmi che credi al destino di Luca Bianchini, Ultimo volo della sera di Claudio Rinaldi e i tre legati al Premio Strega a cominciare da “La Ferocia” del vincitore dell’edizione 2015, Nicola Lagioia. Una delle novità di Capalbio Libri IX edizione è infatti  la collaborazione con il Premio Strega al quale è dedicata tutta la serata conclusiva dell’8 agosto.

Ci sono poi tanti altri ospiti illustri che sarebbe lungo elencare, ma ce n’è uno in particolare che il sindaco di Capalbio Luigi Bellumori ha definito “l’invitato impossibile” che potrebbe anche fare la sorpresa di venire. Ebbene sì, il sindaco ha invitato Matteo Salvini che si è recentemente espresso in maniera un po’ sprezzante sul paese e i suoi ospiti vip: “Siamo pronti a riceverlo in qualunque momento durante gli otto giorni di manifestazione”, ha detto Bellumori “e offrirgli una buona cena mettendosi ovviamente la felpa giusta”.

E’ dubbio che il segretario della Lega si inoltri in Maremma, ma intanto è bene lanciargli il messaggio dell’eccellenza e della qualità dell’enogastronomia del luogo. Non a caso ristoratori e albergatori di Capalbio, rappresentati da titolare dell’hotel Valle del Buttero, Riccardo Sebastiani, sono da sempre grandi sponsor dell’iniziativa.

Foto: Ginevra Bersani si affaccia dal manifesta di Capalbio Libri 2015

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »