energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Capannori, fallimento aeroporto, scatta il ricorso in Corte d’Appello Breaking news, Notizie dalla toscana

Capannori – Il sindaco di Capannori, Luca Menesini, ha annunciato che “la società Aeroporto spa farà ricorso in Corte d’Appello contro la sentenza del Tribunale di Lucca”, sentenza che, lo ricordiamo, ha disposto il fallimento della società in oggetto. La notizia è stata data dal sindaco nel corso del consiglio comunale monotematico, che si è svolta ieri, richiesto dalle minoranze per discutere sul futuro dell’infrastruttura aeroportuale.

La decisione è stata maturata dal Comune e dalla società Aeroporto per contestare la decisione del Tribunale di Lucca di far fallire la società stessa, “nonostante – si legge nella nota –  insieme alla Sigma Ingegneria Srl, azienda leader nel settore dell’innovazione aerospaziale, avessero presentato un piano di sviluppo dell’aeroporto che avrebbe creato sul territorio e nell’intera provincia nuovi posti di lavoro e avrebbe garantito alla comunità di Capannori di non veder acquistare l’aeroporto da qualche privato portatore di progetti imprenditoriali inadeguati per la qualità della vita dei cittadini”.

Al momento, inoltre, il Tribunale di Lucca ha concesso l’esercizio provvisorio dell’aeroporto al curatore, e pertanto l’infrastruttura ad oggi è nuovamente aperta.

Siamo contenti della decisione del giudice di concedere l’esercizio provvisorio – continua Menesini – perché questo ha tutelato i dipendenti che da anni lavorano all’aeroporto. Era un nostro obiettivo e siamo soddisfatti che si sia realizzato. Per quanto riguarda il ricorso in Corte d’Appello abbiamo ritenuto corretto farlo per più motivi. Il primo è senza dubbio perché essere amministratori vuol dire fare qualsiasi cosa per salvaguardare gli interessi della comunità che si amministra. In secondo luogo perché riteniamo che il piano di sviluppo redatto presenta gli elementi essenziali per garantire un’operazione di innovazione sul territorio e di potenziamento dell’infrastruttura che potrebbe diventare un centro avanzato di riferimento anche a livello regionale. Infine, è molto importante che la concessione ventennale dell’Enac, faticosamente ottenuta nel 2015 e che rappresenta un valore per l’aeroporto, non vada perduta. In caso di ribaltamento da parte della Corte di Appello della sentenza dello scorso 17 ottobre, il quadro di riferimento tornerà ad essere quello precedente alla dichiarazione di fallimento, quindi con Comune e Sigma che stanziano 600.000 euro per i creditori e la concessione ventennale dell’Enac, oggi persa, che rientra subito in vigore, restituendo un valore patrimoniale all’aeroporto. Ritengo che tutti coloro che hanno a cuore i cittadini e il territorio di Capannori debbano augurarsi che il ricorso vada a buon fine. Noi siamo fiduciosi”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »