energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Capannori promuove il turismo verde Notizie dalla toscana

Capannori (Lucca) – Tutelare, rendere sempre più fruibile e promuovere attraverso nuove iniziative l’estesa rete sentieristica che per un totale di 200 chilometri si snoda dal nord al sud sul territorio comunale. E’ con questo importante obiettivo che l’amministrazione comunale ha affidato, tramite gara, la manutenzione e la promozione dei sentieri presenti sul territorio a due associazioni locali.
A mantenere puliti e perfettamente percorribili i 120 venti chilometri dei sentieri situati nella zona nord, che dalla Piana raggiungono le Pizzorne, sarà l’associazione ‘Per San Pietro’ di San Pietro a Marcigliano, che ha già curato la manutenzione di queste ‘vie verdi’ negli anni scorsi, mentre la manutenzione dei sentieri della zona sud ‘Monti Pisani e Padule’ (80 chilometri) è stata affidata all’associazione di promozione sociale ‘Officina Natura’ di Vorno.

Ma l’attività di entrambe le associazioni andrà oltre la manutenzione dei percorsi verdi e si incentrerà anche sulla promozione dei sentieri escursionistici che consentono la scoperta a piedi e, per alcuni tratti in mountain bike, di eccezionali ‘luoghi verdi’, ed anche di ville storiche, pievi e fabbricati rurali. Lo faranno attraverso la creazione di siti web dedicati, la realizzazione di video, l’organizzazione di incontri didattici dedicati al bosco e alla biodiversità ed escursioni a tema scientifico e storico-culturale. Saranno poi confezionati speciali ‘pacchetti’ rivolti alle scuole per promuovere l’educazione ambientale.

“Siamo convinti dell’importanza di valorizzare il nostro prezioso patrimonio paesaggistico per sviluppare un turismo verde che può costituire sempre di più una risorsa importante per Capannori – sostiene l’assessora al turismo, Serena Frediani – . In questo contesto la nostra estesa rete sentieristica svolge un ruolo fondamentale, perché permette di visitare luoghi di grande valore naturalistico ed anche di ammirare da prospettive nuove e diverse le eccellenze storico- architettoniche costituite dalle splendide ville e dai loro parchi ed anche dalle pievi. Per questo riteniamo fondamentale garantire la percorribilità e la fruizione dei sentieri durante tutto l’arco dell’anno. Abbiamo però voluto compiere un passo in avanti e affidare alle stesse associazioni che si occupano della manutenzione anche attività di promozione della sentieristica attraverso nuove iniziative in grado di attrarre un numero sempre maggiore di turisti. Per noi costituisce un valore aggiunto che ad occuparsi del territorio siano persone e associazioni che sul territorio abitano e vivono”.

Sia i sentieri del nord che quelli del sud sono articolati in vari percorsi, tutti dovutamente segnalati, che comprendono anche un tour delle ville e gli anelli delle varianti ciclistiche della Via Francigena.
Il ‘Tour delle ville’ della zona nord, lungo 22 chilometri, consente di ammirare le più belle dimore storiche di quest’area del territorio tra le quali villa Reale, villa Petri, villa Grabau, villa Oliva, villa Bernardini, villa Bruguier, villa Torrigiani, villa Mansi, villa Orlando, villa del Vescovo, villa Lazzareschi.

Il tour delle ville della zona sud, lungo circa 6 chilometri, porta invece l’escursionista alla scoperta delle ville di Vorno. Percorrendo i sentieri del sud sarà anche possibile conoscere le fonti della Via dell’acqua, percorrere il circuito delle camelie, e imbattersi in siti naturalistici di grande interesse come l’Oasi del Bottaccio.

Entrambi gli anelli delle varianti cicliste alla via Francigena partono da Lucca: quello del nord parte dal Foro Boario e si ricongiunge con il Tour delle ville, mentre quello a sud inizia dal tempietto dell’acquedotto del Nottolini a S.Concordio per raggiungere l’ostello comunale di Vorno. Entrambi i percorsi si ricongiungono poi con la Francigena altopascese.

L’amministrazione comunale ha recentemente realizzato alcune cartine escursionistiche sia per i sentieri del nord che per quelli del sud che sono disponibili all’ufficio Marketing territoriale del Comune in piazza Aldo Moro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »