energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Capodanno fiorentino, torna l’antica festa a Santissima Annunziata Cultura

Firenze – Fino al 1750 l’anno civile a Firenze iniziava il 25 marzo, giorno che la Chiesa dedica all’Annunciazione, in corrispondenza del nono mese antecedente la nascita di Gesù e fu Francesco III di Lorena nel novembre del 1749 ad emettere un decreto che fissava anche per Firenze il primo gennaio l’inizio dell’anno. La Festa dell’Annunciazione che coincideva con il Capodanno fiorentino, dal 2000 inserito dal Comune di Firenze nell’elenco delle celebrazioni ufficiali, si è sempre festeggiata in forma solenne alla Basilica della Santissima Annunziata, fondata dai Servi di Maria nel XIII secolo e meta di devoti da ogni parte della città e anche da fuori.

Sarà così anche oggi, in occasione del Capodanno fiorentino con numerose iniziative di carattere storico artistico che non mancheranno di affascinare i già numerosi turisti in visita nella nostra città. Vediamo quali sono gli eventi in programma:  alle 14,45 il Corteo della Repubblica Fiorentina  partirà  da piazzetta di Parte Guelfa per arrivare alla Chiesa della SS. Annunziata dove alle 15,30 renderà omaggio alla Cappella della Sacra Effige dell’Annunziata, mentre nella piazza avrà luogo  la tradizionale fiera . Tra gli eventi speciali, un brindisi sulla Torre di Arnolfo per godere da Palazzo Vecchio la vista sulla città, al prezzo di 13 euro e con ingresso dalle 18,30 alle 20, 30, previa prenotazione al numero 055.2768224, oppure, sempre all’interno di Palazzo Vecchio è possibile visitare lo Studiolo di Francesco I de’ Medici, lo straordinario “guardaroba di cose rare et pretiose” del Granduca appassionato studioso delle meraviglie dell’arte e della natura.

L’Annunciazione del Beato Angelico è una delle opere più apprezzate all’interno del Museo di San Marco, realizzata su una parete del convento in modo da ricevere la luce naturale da una finestra in origine più piccola di quella attuale. L’artista visiva Caroline Duchatelet si è lasciata ispirare dall’opera d’arte per la realizzazione di un video dal titolo “Il 25 marzo” in cui viene riproposta l’attesa dell’alba del 25 marzo, giorno dell’Annunciazione,  la comparsa del raggio di sole sull’affresco, prima sull’Angelo e poi sulla Vergine Maria, il video sarà visibile il 25 e il 26 marzo previa prenotazione al numero 055,2388608, mentre dal 25 al 28 nel Museo di San Marco si terranno visite guidate dedicate a “Le Annunciazioni del Beato Angelico a San Marco” incluse nel biglietto di ingresso.

Sempre in occasione del Capodanno Fiorentino apertura straordinaria del Chiostro Grande di Santa Maria Novella. Per tutto il giorno, dalle 9 alle 17,30, il chiostro più grande di tutta la città all’interno del Convento domenicano si aprirà al pubblico  che potrà così ammirare le 53 lunette affrescate dai più importanti artisti fiorentini tra il 1580 e il 1585, come Bernardino Poccetti, Santi di Tito, Ludovico Cigoli, Alessandro Allori; molti di questi sono gli stessi artisti che lavorarono allo Studiolo di Francesco I. Vi sono raffigurate le Storie di Cristo , dei Santi domenicani e le Storie di San Domenico, mentre sul lato est è decorato con le storie di San Pietro Martire, di San Tommaso d’Aquino  e di San Vincenzo Ferrer. In alcuni lati  nelle lunette si trovano le finestre destinate ad illuminare le stanze, qualche artista l’ha inserita all’interno della composizione, altri invece hanno concentrato l’attenzione sullo spazio laterale disponibile. Un’occasione da non perdere per visitare un luogo straordinario.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »