energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Capodanno, per Renzi l’ordinanza anti-botti è inutile Cronaca

"Sui botti dell’ultimo dell’anno. Siamo seri! Un’ordinanza del sindaco non ha alcun risvolto concreto": così il Sindaco di Firenze Matteo Renzi ha risposto dalla sua pagina Facebook alle tante richieste dei cittadini fiorentini riguardo all'adozione di un'ordinanza anti-botti, per tutelare persone, animali ed edifici dai botti di Capodanno. Al contrario, sono ben 830 i comuni italiani, tra cui Milano, Torino e Bari, che hanno emesso ordinanze per vietare totalmente o parzialmente i botti della notte di San Silvestro, quando, oltre a contare folle di persone nelle strade e nelle piazze, si contano folle di feriti nei pronto soccorso degli ospedali, quando non ci scappa addirittura il morto. Ma le vittime non sono soltanto umane: secondo l'associazione AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) sono infatti 5.000 gli animali, tra cani, gatti, cavalli, piccoli roditori e volatili, che ogni anno perdono la vita durante la notte di Capodanno, colpiti da attacchi di cuore a causa dello spavento per il rumore assordante. Eppure, per Renzi, le ordinanze anti-botti sono inutili: "in un Paese che non riesce a combattere l’evasione fiscale – scrive il sindaco di Firenze sul social network – secondo voi possiamo fare un’azione penale per chi accende un petardo a San Silvestro? Questi non sono temi da ordinanze!". Piuttosto, aggiunge Renzi, "facciamo invece un appello alla responsabilità dei cittadini e al rispetto degli animali (e anche degli umani, se permettete)". 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »