energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Capoliveri tutto è pronto per la Festa dell’uva Turismo

Isola d’Elba –  A Capoliveri fervono i preparativi per la Festa dell’uva, l’evento più suggestivo dell’autunno elbano. Patrocinata dall’Associazione culturale Banda musicale Giuseppe Verdi, la “Festa dell’uva” si terrà quest’anno da venerdì 3 a domenica 5 ottobre. Giunta ormai alla diciannovesima edizione, la manifestazione popolare più amata dell’isola, dedicata alla celebrazione del dio Bacco, affonda le proprie radici in un passato molto lontano.

Infatti, fin dall’antichità, il vino è stato protagonista della vita quotidiana dell’Elba, assumendo nell’area del bacino del Mediterraneo una forte valenza culturale, economica e sociale. Per tre giorni il programma di questa Festa, davvero speciale, prevede eventi per tutte le età, tra degustazioni, giochi a tema e riflessioni sulla viticultura per gli addetti ai lavori, senza mettere in secondo piano l’evento più atteso: la disfida a suon di scenografie viventi lanciata dai quattro rioni: Fosso, Fortezza, Torre, Baluardo. La gara consiste nel realizzare per le strade, le piazzette e i suggestivi chiassi del centro storico di Capoliveri la più bella ambientazione sul tema della vendemmia e sulle tradizioni dei tempi andati. Infatti ogni anno vengono allestiti quadri viventi diversi, con scene di massa e ambientazioni uniche, studiate in gran segreto con molto anticipo dai capi rioni e dai componenti che lavorano per giorni e giorni e realizzano bellissimi costumi d’epoca. Inoltre sono ricostruite, con molta cura e grande attenzione anche per i dettagli, scene di vita quotidiana o di fatti storici noti o meno noti, sceneggiati e interpretati secondo la sensibilità e lo spirito ironico dei figuranti.

Il programma della edizione 2014 della Festa dell’Uva è così articolato: venerdì 3 ottobre si terranno i Giochi della Vendemmia, con una serie di gare tra i 4 Rioni: la corsa dei tinelli, la pigiatura dell’uva nelle gabbie, la gara del grappolo d’uva e la corsa delle botti. Durante la serata ci saranno degustazioni di vini e dolci tipici, oltre alla proiezione di vecchi filmati della festa dell’uva. Sabato 4 ottobre, alle ore 18.00, in Piazza Matteotti, si terrà la conferenza dal titolo “Enogastronomia e comunicazione nell’anno del Bicentenario Napoleonico”. A seguire presso la Chiesa di S. Maria Assunta una messa per la benedizione degli stendardi dei quattro rioni. Alle ore 19.30 l’apertura degli stand eno-gastronomici, seguita dalla presentazione alla Giuria Slow Food e degustazione del piatto tipico preparato per l’occasione dai quattro rioni. La giornata di domenica 5 ottobre sarà la più attesa: alle ore 10.50 la sfilata in piazza dei 4 Rioni, che si protrarrà fino alle ore 12.30 con giochi di bandiere degli sbandieratori di Lucignano. Alle ore 15,10 è prevista l’apertura al pubblico dei 4 Rioni, alle17. 30 ci sarà l’assegnazione del Trofeo Bacco e del Premio continuità

Infine, alle 18.00, il Trofeo Bacco verrà portato all’interno del Rione vincitore. La Festa, poi, continuerà ancora nei rioni tra canti e balli.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »