energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Card aziendale per il pieno, dipendente Poste nei guai Cronaca

L'accusa scattata per un dipendente delle Poste a Siena è quella di eseguire prelievi di carburante con la card aziendale non solo per rifornire il serbatoio del furgone aziendale, ma anche una tanica che si presume fosse destinata alla propria vettura. Per questo un uomo di 58 anni, autista delle Poste Italiane è stato denunciato dagli agenti della polposta per appropriazione indebita.

La vicenda, secondo quanto ricostruito dalla questura di Siena, funzionava così: l'autista a fine turno, quando doveva recarsi a rifornire di carburante il furgone, si sarebbe recato nel distributore convenzionato e pagando con la card personale delle Poste affidate ai propri dipendenti per consentire il prelievo del gasolio senza utilizzare denaro liquido, avrebbe riempito anche una tanica di carburante per la propria autovettura. Ma gli agenti della polposta che avevano avuto notizia dell'abitudine, avevano predisposto appostamenti e pedinamenti, riuscendo così a cogliere con le mani nel sacco l'autista.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »