energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Carmignano, convegno sulle opportunità Prs 2007-2013 per l’impresa agricola Notizie dalla toscana

Domani a Carmignano un convegno per conoscere le opportunità offerte dal Piano di sviluppo rurale del fondo europeo Feasr agli imprenditori agricoli. Il seminario si aprirà con l'introduzione dell'assessore provinciale all'agricoltura Stefano Arrighini e intende presentare le opportunità di finanziamento, previste dalla Regione Toscana, per investimenti finalizzati all'ammodernamento, la ristrutturazione e la valorizzazione delle aziende agricole e delle aree rurali. La quota dei contributi previsti, rimborsati a fondo perduto successivamente alla realizzazione delle opere, oscilla fra il 20 e il 60% dell’importo totale che l’azienda andrà a sostenere. L'incontro permetterà di affrontare e sviluppare tutte le opportunità che i finanziamenti regionali possono riservare alle aziende dell’area pratese, ma i partecipanti potranno anche interfacciarsi sia con funzionari amministrativi sia con agronomi e forestali esperti in materia, per analizzare le specifiche necessità di ciascuna azienda.
L'apertura del convegno alle 9:15 prevede i saluti delle autorità, a seguire l'intervento del presidente provinciale degli agronomi Luca Mori e del presidente della Federazione toscana dei dottori agronomi. Sarà poi la volta di Caterina Bartoli che presenterà lo stato di avanzamento del Piano di Sviluppo rurale e di Giovanni Filiani che mostrerà invece le opportunità di finanziamento forestale. Dario Paletta introdurrà i bandi 2012/2013 e le misure forestali del Piano, Giacomo Petracchi presenterà le opportunità di finanziamento per le aziende agricole, mentre David Cardini illustrerà le misure previste per l'ammodernamento delle aziende agricole, infine Fabio Forsoni mostrerà lo sviluppo della politica agricola comune dopo il 2013. Conclude Fabio Bianciardi con le certificazioni delle produzioni agro-alimentari. Dopo la pausa Luca Pacini interverrà su “La tassazione di terreni e fabbricati alla luce del decreto “Salva Italia”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »