energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il Carnevale e Viareggio, città mobilitata: ecco quello estivo Società

da Roberta Capanni

Viareggio (Lucca) – L’evento, il nove agosto. Se il carnevale è cultura, e i viareggini senz’altro pensano di sì, allora cosa c’è di meglio che affrontare le polemiche con un gustoso “assaggio” estivo del Carnevale più famoso del mondo? E così, dopo le polemiche di qualche settimana su una presunta affermazione di Guglielmo Epifani, ex segretario della Cgil e oggi parlamentare del Pd, Viareggio continua a pensare al Carnevale e lancia la sua sfida, quella estiva, con l’appuntamento del 9 agosto prossimo.

Una sfida in risposta ai dubbi e alle mancanze che in tempo di crisi si amplificano. Perché il Carnevale di Viareggio è opportunità di lavoro per tanti addetti ai lavori, per i commercianti, per gli albergatori ma anche perché rispecchia lo spirito e l’anima giocosa e anarchica di questa città toscana.

Un carnevale estivo, un assaggio di quello invernale sempre grandioso, per far capire quanto sia importante questo evento per tutta la comunità di riferimento e non solo.

In molti, infatti, hanno voluto dare il loro contributo alla realizzazione di questo evento, i commercianti stessi che per primi hanno risposto all’appello, i cittadini che hanno acquistato i gadget in vendita per l’occasione, diversi comuni della fascia costiera, a dimostrazione di quanto questo carnevale (ma anche tutti i carnevali italiani), siano importanti e affondino radici nella cultura e nell’anima dei cittadini.

Artefici dell’evento i costruttori di carri e i movimenti I Carnevalari e Amici di Burlamacco insieme al Comune e alla Fondazione Carnevale che con il carnevale estivo daranno un assaggio di quello invernale: un corso mascherato, una sfilata di carri, un arcobaleno di colori, di unione e di gioia per grandi e piccini, un carnevale che ha i colori della bella stagione. E naturalmente i carri.

“La notte delle maschere” avrà inizio alle 21 con un programma che non deluderà nessuno: primo ad uscire sarà Iacopo Allegrucci con il carro “Scherzo di carnevale” a seguire “Revolution” di Umberto e Stefano Cinquini “giganti di prima categoria” come “Hysteria”. “Italia in ultima analisi” di Gilbert Lebigre e Corinne Roger, “Figli di un dio minore. Somebody to love” di Roberto Vannucci e “Un carro armato…di allegria” di Massimo Breschi. E intorno la festa con i tanti figuranti, le maschere, la musica.

Ma Viareggio non si ferma qui: per l’occasione ci sarà un annullo postale straordinario ufficiale per celebrare La notte delle Maschere con la creazione di un apposito ufficio postale distaccato allestito presso il Centro Congressi Principe di Piemonte dove sarà possibile timbrare materiale filatelico con lo speciale logo della manifestazione.

Roberta Capanni

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »