energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Carrara si tinge di rock per il Pollege Festival Cultura

Si scrive Pollege Festival, si legge Carrararocknrolla. Stiamo parlando della rassegna musicale diventata ormai un appuntamento fisso per la riviera apuana, giunta quest'anno alla sua quarta edizione. Rock, folk, hip hop e via discorrendo. Al Carrararocknrolla di musica se ne trova di tutti i generi anche se, nello spirito della manifestazione, l'importante non sono le classificazioni. L'importante, è la musica in sé. Una tre giorni di musica rigorosamente gratuita, come tengono a sottolineare gli organizzatori, che trova la sua location direttamente sulla sabbia di Marina di Carrara, a due passi dal porto.

«10.000 persone in tre giorni» – è la stima, a metà fra il sogno e la realtà di Giacomo Baicchi, animatore della One Love Association che organizza il festival. Assieme a lui una trentina di giovani volontari, anche loro rigorosamente no profit, che costituiscono l'oliata macchina che dalla prima edizione della rassegna si è andata sempre migliorando.

I finanziamenti. All'appello manca il Comune – In città si sussurrava di un mancato patrocinio da parte del Comune. In realtà le cose stanno diversamente, poiché il patrocinio dal Comune è arrivato, ma senza alcun sostegno economico diretto all'iniziativa. «Il Comune non ci ha dato finanziamenti – spiega Baicchi – perché non li ha. Ma ci hanno aiutato. Ci hanno dato i permessi e fornito aiuti nei vari passaggi burocratici. Ci hanno messo in contatto con la Pro loco che, fortuna, paga la Siae. Finanziariamente siamo comunque messi maluccio». Maluccio perché il Carrararocknrolla vive di sponsor e in questo momento di crisi trovare qualcuno che finanzi a buon rendere musica gratuita è difficile.

L'assessore Bernardini: “Una volta approvato il bilancio vedremo di aiutare i ragazzi” – L'assessore alla Cultura del comune di Carrara, Giovanna Bernardini, parla di «profonda stima» per i ragazzi che organizzano il Carrararocknrolla, «bravissimi sia nell'ideare la cosa che nel progettarla tecnicamente». E sulla questione di un aiuto economico al Carrararocknrolla l'Assessore si muove sull'ostico terreno del bilancio comunale, non ancora approvato. «Non ho ancora il bilancio, ma vorrei dare un contributo perché questa è un'iniziativa allineata con le linee progettuali della nostra amministrazione. Appena vedrò bilancio vedrò come andargli incontro».

I nomi della quarta edizione – Nelle serate del 16, 17 e 18 agosto si esibiranno sul palco alcuni importanti nomi fra gli emergenti della scena musicale italiana. Per il programma completo si consiglia di prendere visione del profilo Facebook dell'evento – gli artisti impegnati nel Pollege sono una quindicina – ma a mo' di aperitivo vi facciamo qualche nome per serata. Il 16 agosto si sono esibiti il cantante-attore Marco Cocci e i Kamikaze, trascinante band di rock'n'roll con influenze punk e blues. Grandi assenti gli Waines, bloccati a Palermo dal fallimento della compagnia low-cost Easy Jet. Per ciò che riguarda la serata del 17, i riflettori saranno puntati sul duo degli Asino, autori di un rock alternativo che gode di influenze elettroniche, e soprattutto sui bolognesi de Lo Stato Sociale, fautori di un groove elettronico che sta ottenendo un discreto successo in questo 2012. Dulcis in fundo, il 18 agosto si cimenteranno sul palco del Carrararocknrolla i Raphael & eazy skankers. A seguire il reggamuffin di Raina e Pecoz, membri della Villa Ada crew di Roma.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »