energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Casa, continua l’allarme sociale, sabato nuova manifestazione Cronaca

Firenze – Presidio per la casa, stamattina, sotto il Comune di Firenze del Movimento di Lotta per la CAsa. Una contestazione che guarda, come si legge nel volantino distribuito dai manifestanti, “alle vuote promesse elettorali, all’ipocrisia di cento assemblee con i cittadini, alla continua proposizione di idee e iniziativa mai realizzate”. Insomma, la richiesta di attenzione, vera però, da parte delle istituzioni pubbliche è alta, e scaturisce da una situazione sempre più incandescente. La questione abitativa sta raggiungendo livelli di vero e proprio allarme, in quanto, ben oltre dall’ essere un mero problema di ordine pubblico, è sempre più una vera e propria frattura sociale.

Ed è in particolare sul piano urbanistico recentemente approvato (il 2 aprile scorso) che s’appuntano le critiche dei manifestanti. Per la precisione, la critica principale è che il nuovo piano “dai tanto decantati volumi zero”, prevede incrementi di volumi fino al 30%, frammenta, lottizza e privatizza tutte le aree comunali”. A fronte, spiegano i manifestanti, “ci sono immense aree private, stabili dismessi, aree industriali”, cui viene cambiata destinazione d’uso. Con una conseguenza allarmante, dicono ancora i manifestanti: “Mettere in vendita la città”.

Ciò che viene cancellato, secondo il Movimento di Lotta per la Casa, è il bisogno di spazi culturali dotati di socialità, quello di case ed edilizia popolare, quello di allargare il verde pubblico e mettere in atto servizi per giovani e anziani. Tutto sacrificato “alla logica del mercato e del profitto”, nella città che “vanta” in rapporto al numero di abitanti, il più alto tasso di sfratti per morosità.

Infine, si svolgerà sabato prossimo, proprio su questi temi, una manifestazione e corteo che partirà alle 17 da piazza Indipendenza, a Firenze.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »