energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Caserma Gonzaga-Lupi di Toscana, nel 2016 il concorso internazionale Cronaca

Firenze – E’ fatto di piccoli, ma significativi passi il percorso che porterà alla trasformazione e riutilizzazione dell’enorme struttura della Caserma Gonzaga – Lupi di Toscana, passata nei mesi scorsi  dal Demanio alla proprietà del Comune di Firenze. Un altro passo, infatti, dopo la maratona dell’ascolto del 21 febbraio scorso, consiste nell’avviso pubblico che il Comune di Firenze ha lanciato per verificare la fattibilità e la sostenibilità economica di un progetto di riqualificazione che si basi essenzialmente sull’housing sociale e ha fatto richiesta alla Regione di fondi per un’ulteriore fase di coinvolgimento dei cittadini dell’area. Nel 2016 ci sarà poi il concorso internazionale che punta a coinvolgere anche architetti di fama

L’avviso pubblico lanciato da comune ha lo scopo di raccogliere idee e proposte per capire la fattibilità del progetto di trasformazione ipotizzato, progetto che si basa sul 50% della superficie destinato ad housing sociale. All’avviso hanno risposto due privati, Pessina Costruzioni spa e Investire immobiliare sgr spa, con due progetti che mettono insieme una parte adibita a edilizia residenziale riservata alle fasce deboli della società e un’altra a servizi e commerciale, senza dimenticare verde, piste ciclabili, viabilità. Entrambi gli studi confermano la fattibilità del progetto comunale. 

E’ dunque la volta ora di un nuovo step partecipativo di cui il Comune ha già fatto richiesta di finanziamento alla Autorità regionale per la garanzia e la promozione della partecipazione: dovrebbe aprirsi ad ottobre per concludersi a marzo. Verranno coinvolti i cittadini dell’area del Quartiere 4 e della zona di San Giusto e Le Bagnese di Scandicci con materiali informativi, laboratori itineranti, focus group, incontri pubblici. 

Infine, il 2016, che sarà l’anno del lancio del concorso internazionale di progettazione e il processo partecipativo si concluderà con una mostra dei progetti selezionati. L’obiettivo, quindi, è di far conoscere il progetto di trasformazione coinvolgendo il più possibile gli abitanti dell’area, che sono oltre 70 mila. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »