energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Causa sulle festività”, respinto l’appello di Toscana Aeroporti Breaking news, Cronaca

Firenze – Una sentenza molto importante, che segna senz’altro la giurisprudenza: Toscana Aeroporti perde l’appello sul ricorso per il diritto all’atenzione dal lavoro durante le festività infrasettimanali, religiose o civili. A dare la notizia, l’Usb, a nome degli 11 lavoratori appellati, che avevano vinto la causa in primo grado.

La vicenda, come riassume l’Usb, ebbe il suo primo incipit da una sconfitta, ovverro, quella della trattativa sindacale. La respnsabilità della sconfitta, secondo quanto fanno sapere con una nota dall’Usb, “l’isolamento della nostra organizzazione sindacale, che a quei tempi stava faticosamente conquistandosi i diritti sindacali, e la diffidenza di certe oo.ss verso un’istanza promossa da USB, come se la problematica riguardasse solo una parte di lavoratori iscritti alla nostra organizzazione e non la totalità delle lavoratrici e lavoratori turnisti dell’azienda TA spa e, successivamente, della nuova società TAH”. Una questione che si trascinò per 4 anni, 4 anni di tentativi di dirimere una questione “che poteva e doveva essere risolta ai tavoli aziendali,  in assenza di dettami contrattuali, e una domanda, la nostra, elusa da sempre; cioè sul perché i lavoratori turnisti devono lavorare a fine anno più ore dei colleghi normalisti”.

Il resto, storia recente, ha visto la scelta del sindacato di base di percorrere la via giudiziaria, che in primo grado ha dato ragione ai lavoratori che hanno fatto ricorso, grazie anche “a uno studio legale coraggioso e sempre schierato dalla parte dei lavoratori che ha permesso, oltre al riconoscimento di un diritto come quello sancito dall’ordinamento giuridico italiano sul godimento della festività, di riequilibrare i giorni di riposo tra turnisti e normalisti”.

Così, pur consapevoli che la parola fine non è ancora giunta a chiudere defintivamente la vicenda, la soddisfazione, da parte dei lavoratori e dell’Usb, è grande. “Ci godiamo la vittoria di una battaglia il cui esito è adesso a disposizione di tutti, anche oltre i confini della nostra azienda. Fin dall’inizio, questa vicenda ci è apparsa degna di essere portata avanti come lotta e, coerentemente con i nostri pensieri e con le nostre idee, non abbiamo avuto esitazioni nel perseguire ogni strada, persino il difficile e talvolta incerto cammino della giustizia”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »