energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cava Paterno, Asl e Comune rassicurano: “No rischi per la salute” Cronaca

Vaglia (Firenze) – Non ci sarebbero rischi per la salute dei cittadini di Paterno, secondo quanto comunica sia il Comune di Vaglia che l’Asl 10 dopo una valutazione sull’incidenza di mortalità per tumore della popolazione dell’area. Una ricerca che è stata compiuta a seguito della vicenda della ex-cava di Paterno, in cui per anni sono stati posizionati in maniera abusiva materiali che contenevano metallii pesanti pericolosi per la salute come nichel, piombo, rame, cromo.

“I dati sanitari raccolti non hanno evidenziato un eccesso di rischio nella popolazione di Paterno. E’ stata valutata la mortalità ed i ricoveri ospedalieri delle persone che hanno risieduto nella frazione dall’anno 1995 al 2013 – è ciò che spiega la nota – Tra queste sono state trovate 12 persone affette da tumori maligni, di cui 6 deceduti e 10 ricoverati (4 pazienti erano stati ricoverati prima del decesso). Il numero di decessi è superiore a quanto atteso in base alla mortalità per tumore della popolazione dell’ASL 10 e del Comune di Vaglia. Ma tutte le differenze rientrano nei margini della variabilità casuale dei fenomeni osservati”. Infine, per quanto riguarda i ricoveri per tumore, “i casi osservati nella popolazione di Paterno sono simili rispetto a quelli attesi, con i confronti che rientrano nella variabilità casuale”.

Tuttavia, ancora non è finita: l’indagine infatti, come specifica la stessa nota, “presenta due limiti che consigliano di proseguire l’osservazione nel tempo: 1) la ridotta dimensione della popolazione studiata (206 persone); 2) ridotto intervallo tra il possibile inizio all’esposizione e l’evidenziazione del danno alla salute che, nel caso dei tumori, può richiedere intervalli temporali molto più lunghi”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »