energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cavalieri spietati, Aquila impallinata (52 – 6) Sport

 In una giornata di campionato che ha visto tutte le big conquistarsi i 5 punti in palio, anche I Cavalieri non steccano e portano a casa un rotondo successo ai danni della compagine abruzzese de L’Aquila Rugby 1936. I Tutti Neri, come ci hanno abituato in questo inizio di stagione, regolano la pratica nella ripresa. Infatti nella prima frazione di gioco, ancora molti gli errori e le disattenzioni da parte degli uomini dei coach Frati – De Rossi. Il tabellino della gara si è mosso quindi solo in virtù dei 4 calci piazzati messi a segno da Frati al quale rispondeva Sebastiani sulla sponda aquilana che ne metteva tra i pali due. Quella che rientra in campo dopo il riposo però, sembra essere una squadra totalmente diversa; l’inversione di marcia per Patelli e compagni è decisa e porta con sé ben sei mete. Si aprono le danze al 7’ con una meta tecnica trasformata ancora da Frati. Poi è il turno di Cavalieri che realizza la sua prima meta stagionale, che a fine partita dedicherà alla piccola figlia Matilde. Al 24’ è il turno di Borsi che sblocca anche lui il proprio tabellino personale per questa stagione. A questo punto, con la percussione dei Pratesi che aumenta sempre di intensità, e un’altra meta tecnica si apre il Nifo-Show che porta nel finale per ben due volte l’ovale al di la della linea di meta Abruzzese. Da segnalare nelle file pratesi le assenze di Sepe e di Bernini, ai box a scopo precauzionale. Nel secondo tempo invece gradito ritorno in campo per Pino Patelli ristabilitosi da un leggero infortunio al ginocchio. Il capitano de I Cavalieri a fine partita sottolinea come, a dispetto del risultato, non sia stata per niente una passeggiata: “ i primi 50 minuti sono stati una sofferenza, loro sono una bella squadra fisica e pesante, e ci hanno messo in difficoltà; comunque è normale che sia così – prosegue Patelli – le squadre di seconda fascia che arrivano a Prato sono motivatissime e cercano di incanalare il match su di un piano fisico, in grado – conclude – di rallentare il nostro gioco, siamo stati bravi poi noi a sbloccarci nel secondo tempo”.

ESTRA I CAVALIERI PRATO – L'AQUILA RUGBY 1936 52 – 6 (12-6)

Marcatori: p.t. 6' cp Frati (3-0), 18' cp Frati (6-0), 24' cp Frati (9-0), 31' cp Sebastiani (9-3), 36' cp Sebastiani (9-6), 40' cp Frati (12-6); s.t. 7' meta tecnica tr Frati (19-6), 14' m Cavalieri tr Della Rossa (26-6), 24' m Borsi (31-6), 33' m tecnica tr Della Rossa (38-6), 38' m Nifo tr Della Rossa (45-6), 40' m Nifo tr Della Rossa (52-6).

Estra I Cavalieri: Berryman, Lunardi (24' Ragusi, 49' Della Rossa), Majstorovic, McCann, Ngawini, Vezzosi, Frati (49' Patelli), Pelizzari, Del Nevo (64' Saccardo), Ruffolo, Nifo, Boscolo (40' Cavalieri), Pozzi (40' Garfagnoli), Balboni (40' Giovanchelli), Cannone (40' Borsi).

all. De Rossi, Frati

L'Aquila Rugby 1936: Palmisano, Robinson (80' DiGregorio), Cocagi, De Massimo, Sebastiani, Lorenzetti (65' Falsaperla), Callori, Ratmore, Turner, Cialone, Vaggi (68' Fiore), Wilson, Colaiuda (45' Brandolini), Subrizi, Milani

all. Lorenzetti

arb. Marrama (Padova)

g.d.l. Masini, Laurenti

quarto uomo: Romani

Cartellini: 46' Subrizi

Man of the Match: Robinson (L'Aquila Rugby 1936)

Calciatori: Frati (Estra I Cavalieri) 5/6, Della Rossa (Estra I Cavalieri) 4/5, Sebastiani (L'Aquila Rugby 1936) 2/3

Note: campo in buone condizioni, 600 spettatori allo Stadio Chersoni

Punti conquistati in classifica: Estra I Cavalieri 5, L'Aquila Rugby 1936 0

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »