energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Celebrata giornata della trasparenza alla Camera di Commercio di Firenze Notizie dalla toscana

“Abbiamo le nostre luci e le nostre ombre, ma non abbiamo cercato di esaltare le prime, minimizzando le seconde. Perché trasparenza in una pubblica amministrazione è anche dare un quadro oggettivo di ciò che è stato fatto bene e di ciò che si può migliorare”. Questo in sintesi il senso della presentazione della Relazione sulla performance 2011 e del Piano per il 2012 fatta oggi nell’auditorium di Metropoli dalla Segretaria Generale della Camera di Commercio di Firenze, Laura Benedetto. La Camera di Commercio fiorentina è un ente pubblico di medio livello con un valore aggiunto globale lordo nell’esercizio 2011 pari a 23 milioni di euro. Tra i suoi punti di forza c’è il 63% nell’analisi del bilancio sociale destinato alla crescita dell’economia, mentre solo il 23% del bilancio consuntivo è imputato ai costi del personale. In questo ambito, la società di valutazione esterna, che ha effettuato il benchmark,  rileva trattarsi del dato più significativo tra le Camere toscane. Rilevante anche il consolidamento delle partecipazioni infrastrutturali, oltre 29 milioni di euro su un totale di 38 milioni, che include anche marketing territoriale e servizi.Notevole anche l’impatto delle iniziative di genere, coordinate dal Comitato per l’imprenditoria femminile.


Per quanto riguarda la funzionalità e l’efficacia dei servizi, buono risulta il tempo medio di evasione delle pratiche del Registro delle Imprese, circa 9-10 giorni rispetto agli 11,77 delle altre Camere toscane. Meno buoni i tempi di lavorazione delle fatture, 40 giorni per Firenze, contro i 23 della media delle altre Camere. Da migliorare anche il giudizio di customer satisfaction dell’utenza, di qualche decimale inferiore alla media delle altre Camere toscane, segno forse che gli interlocutori di Firenze hanno esigenze più complesse e articolate, rispetto al resto della Regione.

Le imprese attive nella provincia di Firenze sono 94.029 nel 2011, con una lieve flessione rispetto agli anni precedenti, compensata da un aumento costante nell’ultimo quinquennio delle unità locali, erano 118.812 nel 2011.

“Questa è anche l’occasione – ha sottolineato il Presidente Vasco Galgani – per riflettere sui servizi, sulle procedure, sull’efficacia del rapporto con gli utenti e con le imprese, per non citare le rappresentanze categoriali, che, se hanno qualche critica da fare, non mancano certo di farcelo sapere, a stretto giro di posta elettronica”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »