energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Certaldo, presentata l’edizione 2013 di Mercantia Notizie dalla toscana

"Mercantia è come le favole: antica ma sempre nuova ogni volta che la si racconta, cioè mette in scena”. Così il direttore artistico di Mercantia Alessandro Gigli, che con Alberto Masoni di Terzostudio e l'assessore alla cultura Giacomo Cucini, ha presentato stamani il catalogo 2012 di Mercantia “Il quinto elemento” ed ufficializzato l'immagine del manifesto della prossima edizione, “La Grande Madre”, che si svolgerà dal 17 al 21 luglio.

Ripercorrere la storia degli artisti, ma anche la storia del teatro di strada, è possibile sfogliando i cataloghi di Mercantia. Da oltre venti anni il catalogo contiene le foto e le schede degli artisti dell'ultima edizione del festival e dà occasione per parlare e promuovere l'edizione che verrà. Nato quando internet non esisteva, come strumento per organizzatori di grandi eventi e come autopromozione degli artisti, il catalogo oggi, quando col web è tutto più semplice e veloce, è segno della solidità e tradizione del Festival. Anche in quest'ambito Mercantia fa sentire la sua “storicità”.

“Il catalogo di Mercantia che presentiamo oggi – spiega Alberto Masoni, che lo ha curato – oltre al valore intrinseco di gratificazione degli artisti, degli organizzatori e del pubblico, è un ulteriore tassello del lavoro realizzato dal Comune di Certaldo e da Terzostudio in questi anni. Il catalogo rappresenta un patrimonio d'idee e di storia di questa forma d'arte teatrale.”

Ma la storia di Mercantia può proseguire solo grazie alle persone che credono nel festival e che lo sostengono come spiega l'assessore alla cultura e al turismo Giacomo Cucini: “Mercantia elargisce soddisfazioni a chiunque si avvicina, ma è importante sostenerla in un momento così difficile per la cultura e ancora di più per l'arte di strada, il nostro territorio deve capire l'importanza anche economica di questa festa: festival come il nostro hanno terminato di esistere in Italia, il nostro territorio deve capire che non va data per scontata e ci aspettiamo un sostegno non necessariamente e non solo dal punto di vista economico.”

Sempre oggi presentato ufficialmente il manifesto di “La Grande Madre”, ovvero la XXVI edizione di Mercantia: “Seguendo il titolo abbiamo scelto un'immagine in cui spicca in primo piano l'artista della 'Baracca dei Buffoni' di Napoli – spiega il direttore artistico Alessandro Gigli – che, con il suo ombrello coperto di trine, ci ricorda il grembo materno e la culla. La grande madre potrebbe essere Mercantia stessa che ha dato vita a generazioni di artisti ed ha aiutato i festival di strada a crescere. Una madre che vive per ma si nutre anche del calore dei suoi figli, i suoi concittadini, perché in questo periodo lo straordinario che spesso ci viene chiesto come organizzatori è rappresentato anche dalla capacità, tutti insieme, di tenere in vita la qualità tradizionale di Mercantia ed i suoi valori artistici e umani”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »