energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Che tempo fa? Nasce la stazione meteo del Chianti Notizie dalla toscana

Barberino/ Tavernelle – Che tempo fa made in collina. Da domenica 28 settembre l’Osservatorio polifunzionale del Chianti, situato a Barberino Val d’Elsa, elaborerà le sue prime previsioni meteorologiche mirate al territorio del Chianti e della Valdelsa.

Nasce un nuovo servizio gratuito, a disposizione dei cittadini, dei turisti in visita nel cuore della Toscana, ospiti delle strutture ricettive del territorio, e degli agricoltori che operano nel settore vitivinicolo e produttivo. Un bollettino meteo, in uscita on line ogni domenica, con un aggiornamento infrasettimanale il giovedì, darà informazioni puntuali sulle condizioni meteorologiche che caratterizzano una zona della Toscana ad alta vocazione turistica e agricola in cui il numero delle presenze italiane e straniere è in costante crescita.

“E’ un servizio utilissimo – spiega il responsabile scientifico, l’astronomo Emanuele Pace – un’opportunità aperta alla comunità che rivolgiamo gratuitamente a chiunque desideri essere informato sulle previsioni meteorologiche, le temperature, la variabilità del tempo in Chianti e in Valdelsa.  Ne potranno fare uso non solo i residenti ma anche gli operatori economici, le attività imprenditoriali legate all’accoglienza e alla ricettività”.

Il progetto è nato da un’iniziativa di Simone Nardini, agrometeorologo e responsabile dell’Osservatorio Meteorologico del Chianti, in collaborazione con le “Sentinelle Meteo del Chianti”, progetto anch’esso sviluppato dall’Opc.

Oltre alle quattro stazioni dalle funzioni astronomiche, ambientali, sismiche e meteo, l’Osservatorio potrà essere utilizzato dalle aziende per le esigenze legate alla tensione idrica nel terreno e ad altri specifici indicatori necessari ad elevare la qualità del raccolto. Le prestazioni e le potenzialità della struttura dunque aumentano e si rafforzano con l’apertura del Centro di Elaborazione Dati Meteo del Chianti (CEDaM) che si compone di una stazione agrimeteo a disposizione del mondo agricolo e turistico e della stazione dei fulmini che informa sulle condizioni e i movimenti dei flussi temporaleschi. “La stazione agrimeteorologica – spiega il sindaco di Barberino Tavarnelle David Baroncelli – fornisce dati meteo utili agli agronomi per migliorare la coltivazione vitivinicola a favore della qualità, in quanto gli interventi sulle piante conseguenti alla conoscenza dei parametri meteo evitano l’uso di fitofarmaci contro le fito-patologie e migliorano la qualità del prodotto”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »