energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

“Chi ha incastrato Mary Poppins” di Marco Predieri al Teatro di Cestello Spettacoli

Firenze – Come si fa a tradurre la precarietà, il vuoto, la durezza dei nostri tempi in una storia che ha il ritmo di una sitcom, l’amarezza della realtà, l’ironia brillante delle migliori commedie? Lo abbiamo chiesto a Marco Predieri, regista, autore, attore impegnato a 360° nel mondo del teatro, in particolare del Teatro del Cestello, in occasione del debutto della sua quarta opera, “Chi ha incastrato Mary Poppins”, che sarà in scena al Cestello a partire da giovedì 8 dicembre fino a domenica 11.

Marco Predieri, 39 anni, alle spalle un passato di giornalista precario e svariati anni di attività teatrale, è uno degli autori più interessanti della sua generazione. Sua la commedia Cuori Matti, ancora in scena in vari teatri italiani, un successo che ha guadagnato piazze importanti come Roma e Torino. Il debutto della sua ultima opera è dedicato a un collega, amico e cantante straordinario, che ha lavorato con lui proprio al Teatro del Cestello, che la malattia ha portato via in questi giorni.

“La storia in sintesi è la seguente – racconta Predieri – in scena una giovane coppia, lui giornalista con contratto “precario” e svariate mensilità da riscuotere, lei insegnante precaria. Una situazione molto ordinaria e attuale. Una mattina, svegliandosi, si trovano in casa una colf: nessuno l’ha assunta, nessuno la conosce. In questa situazione irrompe un’altra coppia, mentre la colf misteriosa diventa il motore attorno a cui ruota tutta la storia. Fino a un finale a sorpresa, piuttosto spiazzante e aperto”.

Obiettivo, come spiega l’autore, “quello di mettere in scena i nostri tempi con tutta la loro durezza per quanto riguarda il futuro dei giovani, delle coppie che vogliono crearsi un futuro. Anche la colf che così misteriosamente entra nella vita dei quattro giovani prendendosene cura, ha in realtà una propria ragione che verrà svelata alla fine”. Insomma, Predieri “assorbe” dalla realtà in cui siamo immersi storie in un certo senso paradigmatiche, condite di situazioni divertenti, ma senza mai perdere di vista l’aspetto di critica e analisi di un tessuto sociale che va deteriorandosi. A pagarne le spese, amaramente,  i soliti noti.

Foto di repertorio: Marco Predieri in scena con “Cuori Matti”, foto di Ivan Selloni

“Chi ha incastrato Mary Poppins”

regista e autore Marco Predieri

Interpreti:

Marco Predieri

Maria Rita Scibetta

Simone Marzola

Camilla Lippi

Rita Iacone nel ruolo di Mary Poppins

Info: presso il Teatro del Cestello, Piazza Cestello 4 Firenze – Tel. 055. 294609

www.teatrocestello.it

info@teatrocestello.it

prenotazioni@teatrocestello.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »