energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Torna “Chianti Classico Marathon” dopo oltre vent’anni Cronaca, Sport

Firenze – Dopo oltre vent’anni di stop, torna la Maratona del Chianti Classico. La kermesse, nata a Mercatale Val di Pesa nel 1975 e proposta fino al 1993, rivive grazie all’iniziativa dei Comuni di San Casciano, Tavarnelle, Barberino Val d’Elsa e Greve in Chianti che – in collaborazione con l’Associazione Podistica Valdipesa, Chiantibanca e il Consorzio Vino Chianti Classico – si propongono di far riemergere dalla storia sportiva del territorio il successo che reso la Maratona del Chianti uno degli eventi sportivi più rilevanti del panorama podistico nazionale.

La “Chianti Classico Marathon” (questo il nome della gara, che riparte da un’edizione zero) si svolgerà il prossimo 5 giugno e coinvolgerà i partecipanti in un percorso articolato in tre diversi tragitti: la Maratona di 42 km, con partenza da Mercatale; la Mezza maratona di 21 km, che partirà da Panzano in Chianti e lo Short Trial, gara non competitiva di 10 km con partenza da Badia a Passignano. La cornice è quella delle più incantevoli colline del Chianti. La corsa, che seguirà il corso del Pesa e che prevede altezze differenti , andrà infatti a toccare Badia a Passignano e il Monastero Vallombrosano, il Castello da Verrazzano e le Cantine Antinori al Bargino, la Conca d’Oro di Panzano e il crinale che da Valigondoli porta a Mercatale (unico punto d’arrivo dei tre percorsi). E ancora, Montefioralle e il suo borgo medievale, Montefiridolfi, il crinale del Castello di Bibbione e la Pieve di Campoli. Solo il 10% del percorso si snoderà si strada asfaltata; si correrà prevalentemente tra strade bianche, sentieri, uliveti, tratti di bosco e di vigna.

Presentata questa mattina dai sindaci dei Comuni promotori, la Chianti Classico Marathon fa leva sul turismo sportivo – arteria che si sta rivelando come sempre più importante per l’economia del territorio – e si pone di restituire agli appassionati della corsa un’iniziativa che, per il territorio che la ospita, è qualcosa in più di una semplice gara. “Correre immersi nella bellezza ineguagliabile del Chianti – commentano – riempirà non solo i polmoni, ma anche gli occhi, lo spirito”.

L’edizione zero è, tra l’altro, una tappa sperimentale del progetto di rendere la Maratona un appuntamento fisso. “Non vuole essere una fotocopia di ciò che non c’è più – ha detto Massimiliano Pescini, sindaco di San Casciano Val di Pesa – ma un tentativo di riprendere una tradizione che ha appassionato l’intera comunità dei comuni del Chianti, e farne un evento stabile”.

Ci si iscrive online al sito www.chianticlassicomarathon.it, dove è disponibile ogni informazione in merito al regolamento, al ritiro delle pettorine e al servizio navetta per le due partenza “extra Mercatale”. Le quote d’iscrizione variano in base al percorso prescelto (si va dai 30 euro per la Maratona di 42 km ai 10 per lo Short Trial), mentre nei pacchi gari di tutti i partecipanti non mancheranno le bottiglie di Chianti Classico, il cui storico Consorzio festeggia quest’anno il 3° centenario della denominazione vinicola più antica del mondo. Premi non in denaro ma in prodotti tipici locali.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »