energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Chianti Lovers oltre la pandemia, il vino cresce dell’11% per le vendite Breaking news, Economia

Firenze – Una stagione che comincia sotto ottimi auspici: al 30 aprile, i numeri di vendite del Vino Chianti segnano un +11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un rsultato ancora più positivo in quanto ottenuto in tempi di pandemia, festeggiato con un appuntamento degno della  performance, quello organizzato dal Consorzio Vino Chianti e dal Consorzio Tutela Morellino di Scansano che quest’anno si è tenuto nel Padiglione Sala delle Nazioni della Fortezza Da Basso a Firenze,  riservato agli operatori dell’informazione.  L’anteprima ‘Chianti Lovers – Anteprima 2021 – Press Edition’, ha infatti contato cento giornalisti accreditati, un’ottantina di aziende partecipanti e oltre 160 etichette in degustazione fra  Chianti D.O.C.G. Annata 2020, Superiore 2019, Riserva 2018, e Morellino di Scansano DOCG Annata 2020 e Riserva 2018 tutti in uscita nel 2021.

“Questi dati sono un’ottima notizia – commenta il presidente del Consorzio Vino Chianti Giovanni Busi – ci dicono che nonostante la pandemia i consumatori continuano ad amare questo prodotto che racconta della nostra Toscana e dell’Italia. E’ un risultato che ci fa ben sperare anche per il futuro”. Per Busi “l’obiettivo principale adesso è ripartire al più presto con le fiere internazionali in presenza, perché il contatto con i nostri clienti è fondamentale per accelerare ancora di più la crescita. In quest’ottica i prossimi mesi saranno cruciali per le imprese che dovranno essere maggiormente presenti sui mercati con sforzi economici superiori al passato. Il Consorzio, dunque, dovrà adoperarsi per sostenerle e trovare tutte le soluzioni utili a promuovere la denominazione e le sue aziende”.

I dati sono positivi anche rispetto al primo quadrimestre del 2019: da gennaio ad aprile 2021, il Consorzio ha registrato un +9%.

L’appuntamento ha visto una grande organizzaizone degli spazi all’interno della Fortezza in ottmperanza alle norme anti-covid, con aree opportunamente distanziate e gestite da sommelier con servizio alla carta dedicato. “La speranza – aggiunge Bernardo Guicciardini Calamai, Presidente del Consorzio Tutela Morellino di Scansano – è che l’Anteprima rappresenti, metaforicamente, la ripartenza. Il mondo del vino così come la natura, i cui i ritmi sono dettati dalle stagioni, non si possono fermare e questo deve rappresentare la giusta chiave di lettura per affrontare un momento storico come quello che stiamo vivendo ora”.

Tante le autorità presenti all’evento, fra cui l’assessore al commercio del Comune di Firenze Federico Gianassi e la collega regionale all’agricoltura Stefania Saccardi: “Queste manifestazioni – ha detto Saccardi – sono il segnale di un mondo che vuole ripartire e di una grande attenzione da parte dei buyers e delle aziende. Una dimostrazione di vitalità, di qualità, di fiducia e di speranza nel futuro. Come Regione Toscana stiamo pensando di incrementare le risorse sulla promozione dei nostri consorzi dell’agroalimentare del nostro territorio per poter ripartire ancora più velocemente. La Toscana ha tutte le condizioni, le qualità e i prodotti di livello per poter attrarre ancora di più i mercati internazionali, grazie anche alla riapertura del turismo, dell’enoturismo e della ristorazione”.

Foto:  Alessandro Fibbi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »