energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Chiesa prefabbricata di Altopascio donata ai terremotati di Massa Finalese Notizie dalla toscana

La parrocchia di Spianate, nel Comune di Altopascio, diocesi di Piscia , nel 2002 fu obbligata a chiudere sia la chiesa che la casa canonica, che cadevano a pezzi, e che costituivano un pericolo per i fedeli. Dopo un periodo di sbandamento e di chiacchiere, il Vescovo di Pescia chiese ed ottenne dalla Caritas Nazionale una struttura polivalente da adibire a chiesa e ad ambienti parrocchiali. La struttura prefabbricata fu posta in via Mazzei,  accanto al cimitero. Ha funzionato dal 2003 al 2009.  Quattro anni fa a settembre del 2008 è stata restituita alla popolazione la chiesa restaurata di Spianate. E subito si è pensato di cosa fare del prefabbricato, a cui un po’ tutti si erano affezionati.  Il Comune aveva dato un termine per la permanenza della struttura – 9 marzo 2009 – e di recente l’Agenzia del Territorio di Lucca l’aveva individuata come volume da accatastare. A questo punto è nata l’idea di donarla alla diocesi terremotata di Modena. Mons. Antonio Lanfranchi, Arcivescovo di Modena, considerando le emergenze sul territorio ha ben volentieri accettato di trasferire la struttura a Massa Finalese, nel Comune di Finale Emilia, dove il prefabbricato ritornerà ad essere una chiesa funzionale in attesa della ricostruzione della locale parrocchia distrutta dalle numerose scosse di terremoto. Le 18 diocesi toscane hanno adottato le le parrocchie di Concordia, san Possidonio, Fossa e Vallalta della diocesi di Carpi, la diocesi più colpita dal sisma, con 34 su 38 parrocchie, distrutte. L’impegno è di aiutarle a ricostruire quanto prima le loro chiese ed edifici parrocchiali, che è quello che chiedono principalmente le popolazioni.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »