energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Chievo – Fiorentina 1-2: Babacar l’arma finale Sport

Firenze – Chievo Fiorentina al cardiopalma, si conclude 1 a 2 al Bentegodi con un gol di testa, una prodezza al 94′ a tempo scaduto del giovane attaccante Babacar tornato in gruppo dopo ben un mese e mezzo per infortunio ed entrato in partita al 21′ del secondo tempo sostituendo un Gomez ancora deludente. Prezioso il lavoro a centrocampo di Mati Fernandez e Borja Valero. Quest’ultimo cerca di concretizzare le molte occasioni che ci sono state in corso di partita purtroppo buttate al vento dal panzer tedesco come quella al 6’ con Borja Valero che trova Gomez in area di rigore ma la conclusione di testa dell’ex Bayern Monaco finisce alta.

Fiorentina in vantaggio al 35′ del primotempo con Gonzalo Rodriguez, poi arriva il pareggio del Chievo al 27′ con Pellissier.  Dopo l’1-0 la Fiorentina abbassa il ritmo provando a fare possesso palla, ma La reazione del Chievo non produce granche’ solo alcune conclusioni che non impegnano Tatarusanu, ma e’ nel secondo tempo che la formazione di Maran prova ad alzare il ritmo ed al 6’ vanno a segno su errore di Gonzalo che lascia Paloschi libero di entrare in area, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. La squadra gigliata riprende con un continuo possesso palla, sfiorando il raddoppio all’11’, ma Fernandez spara la conclusione sopra la traversa. I padroni di casa continuano a faticare e dare continuità alla loro fase offensiva. Ecco che Montella al 21′ si gioca il tutto per tutto con il cambio Gomez / Babacar. Il Chievo pareggia al 27’ su di un cross di Botta, deviazione di Paloschi e Pellissier insacca Tatarusanu. Al 33’ il Chievo sfiora il vantaggio ma Tatarusanu si fa trovare pronto e compie un doplice miracolo su Paloschi e su di un successivo colpo di testa di Pellissier.

Ma la reazione della Fiorentina è immediata ed al 49’ a tempo scaduto realizza il gol decisivo e pesante con un colpo di testa, un guizzo, di Babacar su cross di Joaquin. La classifica sorride con 30 punti, terminare il girone d’andata al sesto posto e a tre punti da quella terza piazza occupata da Napoli e Sampdoria forse insperato. Ed e’ un bel messaggio quello di Babagol, che e’ tornato per riconquistare la maglia da titolare, Gomez purtroppo è avvisato. Troppe le polemiche di questi giorni ed allora ci pensa il giovane senegalese a dare la risposta che serviva. Il suo e’ il quinto gol in campionato e sesto stagionale, aggiudicandosi il primato di capocannoniere viola. Lui un talento, un prodotto del vivaio viola, col quale adesso la società dovrà discutere il rinnovo.

La squadra di Vincenzo Montella e’ nettamente in corsa per il terzo posto, accorciando le distanze dalla zona Champions.

 

Foto: www.calciomercato.com

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »