energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La Chimera Nuoto si fa onore ai campionati italiani di fondo Sport

Arezzo – La Chimera Nuoto si fa onore nelle lunghe distanze. Il tricolore vinto nei mesi scorsi ai campionati italiani indoor di nuoto nella categoria “Ragazzi Femmine” ha mostrato la propensione degli atleti aretini nei confronti del nuoto di fondo, convincendoli a mettersi alla prova nelle più importanti manifestazioni nazionali. Tra queste spiccano i campionati italiani di Piombino, con le gare in mare aperto che hanno visto ben nove nuotatori della Chimera Nuoto confrontarsi con i più forti fondisti di tutta la penisola. L’assoluto livello della manifestazione non ha impedito alla giovane Margherita Porro di piazzarsi sesta nella gara di 5 km e di entrare così di diritto tra le migliori atlete italiane. Classe 1998, la nuotatrice ha pagato la mancanza di esperienza e ha così perso l’opportunità di salire sul podio, ma ha comunque ben impressionato e ha gareggiato alla pari con quelle nuotatrici che sono riuscite ad ottenere la qualificazione per gli Europei. «Ormai da qualche stagione Margherita sta raggiungendo grandi risultati nel fondo – afferma Marco Magara, direttore tecnico della Chimera Nuoto. – Questi campionati italiani hanno confermato il suo valore e le sue doti, dunque orienteremo sempre più la nostra atleta verso questa disciplina perché il podio e la qualificazione agli Europei sono sembrati veramente vicini». Guidata dai tecnici Marco Licastro e Magara, la Chimera Nuoto ha gareggiato nelle varie categorie anche con Daisy Bertelli, Martina Bisaccioni, Andrea Cacioli, Edoardo Calussi, Elisa Fazzuoli, Emanuele Fiorilli, Filippo Porro e Lorenzo Sestini. La squadra, ad una delle sue prime gare in mare, ha ben figurato dimostrando di avere le carte in regola per competere in un campionato nazionale. «Il fondo ci sta regalando grandi soddisfazioni – conclude Magara. – Dalla prossima stagione ci indirizzeremo maggiormente verso questa specialità e parteciperemo a un numero sempre maggiore di gare, con l’obiettivo di valorizzare le qualità dei nostri atleti e di allenarli per raggiungere grandi risultati».

Foto: ufficio stampa EGV

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »